Cabtutela.it

Personalità e storie diverse, accomunate dalla stessa, forte, passione per il rombo del motore. Sono sei i soci premiati dall’Automobile Club Bari-Bat per l’appassionata attività automobilistica e l’impegno profuso nella promozione dello sport e la sua sublimazione nell’ambito del sociale. A ricevere il riconoscimento nella stessa sede dell’Aci Bari-Bat, alla presenza del presidente Francesco Ranieri e della dirigente Maria Grazia De Renzo, sono stati  i piloti Davide Nardilli, Francesco Antonio Palmisano e Luigi Ferrara, insigniti di una targa per l’impegno profuso e i risultati ottenuti nell’anno sportivo 2019. A seguire, il pilota e direttore dell’Autodromo del Levante di Binetto, Ivan Pezzolla, per la caparbietà e la lungimiranza dimostrate nella rivalutazione dello storico circuito pugliese. Una targa particolare è stata poi consegnata ai soci e Presidenti del Club Ferrari, Antonio Camassa e Porsche, Alessandro Andriani, per l’impegno e la sensibilità dimostrate nell’ambito del sociale.

Questi ultimi, infatti, si sono particolarmente distinti per aver preso parte attiva alla realizzazione di eventi dedicati ai bambini e ai ragazzi pugliesi affetti da leucemia. “Un impegno commovente – come ha sottolineato l’avvocato Francesco Ranieri, Presidente dell’Automobile Club Bari-Bat – che ci ha fatto vivere indirettamente l’emozione provata dai giovani protagonisti nell’essere ospitati a bordo di macchine da sogno”. Un impegno, inoltre, che gli stessi partecipanti alla premiazione si propongono di proseguire anche nel futuro, nella piena sinergia dei valori e della passione per le quattro ruote.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui