Cabtutela.it

La Direzione Generale della Asl Bt (Barletta-Andria-Trani) ha disposto misure di massimo controllo sugli accessi agli ospedali della provincia, per prevenire la diffusione del Coronavirus. «L’obiettivo è quello di ridurre le occasioni di possibili contagi in luoghi di sicurezza e cura», si spiega.

In particolare la Direzione ha disposto che l’accesso è limitato a un solo accompagnatore per assistito; l’ingresso è consentito solo negli orari di vista; l’accesso dei bambini è consentito solo se soggetti a prestazioni sanitarie. A queste misure di controllo si aggiunge la sospensione, organizzata in collaborazione con l’Università di Foggia, delle attività di studio in corso presso il polo universitario dell’ospedale ‘Dimiccolì di Barletta. Sono sospese anche tutte le attività ludiche. «Sappiamo di poter contare sulla massima collaborazione di tutti gli operatori sanitari – ha detto Alessandro Delle Donne, direttore generale Asl Bt – e dei cittadini. Si tratta di misure di prevenzione che hanno lo scopo di tutelare la salute dei pazienti innanzitutto ma anche degli operatori e dei cittadini». «Invito alla calma – aggiunge Delle Donne – la situazione è sotto controllo e stiamo lavorando in collaborazione con la Prefettura, la Regione e tutti i comuni per garantire la massima sicurezza. I medici di famiglia e il nostro Dipartimento di Prevenzione stanno rispondendo alle numerose telefonate e alle mail inviate per ricevere informazioni. Nelle prossime ore saranno anche potenziate le linee telefoniche in maniera tale da essere ancora più efficienti e rapidi nel fornire risposte. Invito la popolazione a informarsi attraverso i canali istituzioni e il sito dedicato della Regione Puglia. Ogni cambiamento nella nostra organizzazione dei servizi sarà debitamente comunicata». 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui