Cabtutela.it

Ad Acquaviva il sindaco Davide Carlucci ha deciso di distribuire i giorni in cui si può fare la spesa in base alle iniziali del cognome. Provvedimento reso necessario a causa delle lunghe file fuori dai supermercati.

Il sindaco ha firmato questa sera una ordinanza valida fino  al 13 Aprile 2020 e ha disposto quindi “che  l’accesso presso tutti gli esercizi commerciali, ricadenti nel territorio comunale, ad eccezione delle farmacie e parafarmacie, dovrà avvenire esclusivamente mediante il seguente ordine alfabetico del cognome del capofamiglia:

– Lunedi /Giovedì dalla lettera A alla lettera F;
– Martedì/Venerdì dalla lettera G alla lettera O;
– Mercoledì/Sabato dalla lettera P alla lettera Z;

Non è consentito utilizzare più di una lettera all’interno dello stesso nucleo familiare. È possibile chiedere la deroga per casi eccezionali legati a turni di lavoro o altre situazioni di stringente necessità e motivati mediante autocertificazione da comunicare alla email pm@comune.acquaviva.ba.it, che deve essere mostrata in caso di controllo da parte delle forze di polizia unitamente all’autocertificazione.

 I titolari degli esercizi commerciali interessati avranno cura di far osservare, all’esterno dei locali sede di attività, l’ordine in fila indiana degli avventori, garantendo la distanza interpersonale di un metro prescritta dalle disposizioni governative.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui