Cabtutela.it
acipocket.it

Saranno 104 le nuove luci installate nel parco Giovanni Paolo II, nel quartiere San Paolo di Bari, come previsto dal piano del nuovo impianto di illuminazione dello spazio pubblico. A seguito del sopralluogo effettuato dall’assessore comunale ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso e dal presidente del Municipio III Nicola Schingaro, i periti dell’impresa aggiudicatrice hanno iniziato a contrassegnare i punti in cui saranno montati gli 84 pali dell’altezza di 12 metri che serviranno a sostenere le nuove luci.

Grazie al nuovo sistema di illuminazione, saranno completamente eliminate le zone d’ombra attualmente presenti nell’area, a beneficio della sicurezza degli utenti. Contestualmente, presso gli ingressi dell’area verde, saranno installati i dispositivi di interdizione all’accesso dei ciclomotori che consentiranno, invece, l’ingresso delle persone, anche con disabilità motoria.

“I tecnici comunali hanno sottoscritto il verbale di consegna che sancisce l’inizio dei lavori – ha commentato l’assessore Galasso, che ha precisato – Questo è uno dei tre parchi, assieme alla pineta di San Francesco e al parco 2 Giugno, oggetto di interventi radicali di riqualificazione dell’illuminazione. Lavoreremo anche sul fronte della sicurezza dotando i tre parchi di un nuovo sistema di videosorveglianza e di dispositivi di interdizione all’accesso dei ciclomotori”.

Giuseppe Galasso ha spiegato, inoltre, come per il parco Giovanni Paolo II, in considerazione della grande estensione degli spazi, della rilevante distanza tra gli alberi e soprattutto dell’accertato danneggiamento dei corpi illuminanti esistenti, si sia optato per l’installazione di pali molto alti per evitare atti di vandalismo già verificatisi in passato, quando le lampade sono state più volte rotte per creare zone buie nell’area.

“Con i nuovi punti luce riusciremo a garantire una copertura capillare dell’illuminazione sull’intera area e, al contempo, ad offrire ai cittadini che frequentano il parco una maggiore sicurezza anche attraverso il nuovo sistema di videosorveglianza, potenziato rispetto a quello attuale – prosegue Galasso, che conclude – Per le telecamere dovremo aspettare qualche mese in quanto saranno installate con un altro appalto collegato a questo, verosimilmente nella seconda metà dell’anno”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui