Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Via le recinzioni da piazzetta dei Papi, ma l’area viene “riconsegnata” ai cittadini con i rifiuti del cantiere, senza giostre e fontane. Per questo oggi il sindaco Antonio Decaro ha chiesto scusa.

“Abbiamo rimosso le recinzioni, ormai inutili, intorno a piazzetta dei Papi, dopo tanti problemi con la ditta esecutrice dei lavori che a un certo punto ha abbandonato il cantiere, senza terminare gli interventi – scrive Decaro su Facebook – Abbiamo comunque deciso di riaprire questa piazza anche se mancano alcuni arredi, la fontana, le giostre e soprattutto il verde negli spazi riservati alle aiuole. Quando è stata aperta gli operai dell’Amiu non avevano ancora pulito la piazza e le aiuole dalla sporcizia e dai residui delle lavorazioni abbandonate lí. Questo è tutto quello che è andato storto, in un progetto di riqualificazione che era partito con le migliori intenzioni e che voleva dare ai residenti di quella zona un’area pedonale più bella e sicura, uno spazio dove trascorrere qualche ora di tempo libero, ora che è arrivata la bella stagione”.

“Per tutto questo – aggiunge Decaro – è giusto chiedere scusa ai cittadini perché, quando si commettono degli errori, oltre a spiegarne le motivazioni e comprenderne le conseguenze, bisogna ammetterli con franchezza e chiedere scusa”.

Il sindaco annuncia che entro due settimane arriveranno le giostrine e che sarà bandita una gara per il verde.

“Così ci daremo un appuntamento, il più presto possibile, per una vera inaugurazione. Senza nastri ma con tante persone finalmente orgogliose di quella piazza che amano come fosse casa loro”, conclude.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui