Cabtutela.it

Ripartenza. E’ questa la parola chiave dell’84esima edizione della Campionaria Generale Internazionale che Nuova Fiera del Levante ha deciso di organizzare in ottobre, riavviando la macchina organizzativa fino a poche ore fa bloccata a causa della chiusura forzata per pandemia.

“Ancor più Fiera di esserci”, con una inevitabile variazione nella scelta della data, la Campionaria si terrà da sabato 3 a domenica 11 ottobre. Perché ripartire è importante, e perché riaprire le porte del quartiere fieristico perla Puglia, per Bari, per i baresi, per gli espositori, per i visitatori, per gli artisti per  tutte le lavoratrici e i lavoratori che fanno ogni anno di questo appuntamento un momento importante e irrinunciabile, significa tornare a vivere. Anche quando vivere vuol dire affrontare una bufera in mare aperto.

Ripartenza. E’  poi inevitabilmente il punto più semplice e necessario su cui puntare per Nuova Fiera del Levante che nei giorni della Campionaria vorrà invitare il Governo Centrale, i governi regionali, le menti più illuminate dei nostri territori e del Mediterraneo, a confrontarsi su azioni e strategie comuni da adottare. Nel rispetto di una visione che vede nel dialogo tra Occidente e Oriente un futuro possibile su cui investire.

L’organizzazione degli spazi, lo svolgimento delle attività della Campionaria 2020 rispetteranno le misure di sicurezza e del distanziamento fisico sulla base delle linee guida regionali anti Covid 19. Mai come in questa edizione la Campionaria è chiamata ad affrontare le sfide di domani essendo il principale indicatore economico del Mezzogiorno d’Italia e del Mediterraneo.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui