Cabtutela.it
acipocket.it

Questa per il settore entertainment del Movimento Impresa, associazione no profit composta da professionisti del settore horeca, spettacolo, lidi balneari, attività di comunicazione ed eventi, è utile e necessaria in considerazione della rinnovata circolazione del virus. Tale scelta non comporta alcun cambiamento e tutti gli eventi programmati per le giornate di ferragosto si terranno regolarmente ed in piena sicurezza.

Mercoledì 12 agosto sono state emanate dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, con l’ordinanza numero 336, misure urgenti per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 in discoteche, sale da ballo e locali, che impongono l’utilizzo della mascherina anche all’esterno.

“Sarà premura di ogni gestore – ha spiegato Maurizio Mastrorilli, vice presidente del Movimento Impresa – garantire il rispetto delle prescrizioni contenute nell’ordinanza e informare adeguatamente gli avventori per favorire il rispetto delle prescrizioni stesse, invitandoli a un comportamento responsabile. Rispettare le nuove indicazioni che si vanno ad aggiungere a quelle già esistenti non ridurrà in nessun modo la possibilità di divertirsi in buona compagnia”.

All’ingresso di ogni locale sarà rilevata la temperatura a tutti e non sarà consentito l’accesso nel caso in cui questa non sia pari o superiore a 37.5°. Inoltre bisognerà accedere indossando la mascherina anticontagio e bisognerà mantenerla nei percorsi e in ogni situazione in cui non sia possibile rispettare la distanza interpersonale di 2 metri nella pista da ballo e di 1 in tutte le altre zone del locale. La responsabilità del rispetto di tali obblighi è personale. Ogni utente che deliberatamente violerà le suddette prescrizioni si esporrà alle sanzioni previste in materia. Resta valido il principio dei “Frequentatori abituali” pertanto in determinate zone circoscritte (privè) in cui viene garantita la sola presenza di congiunti ed amici che hanno una frequentazione abituale potrà essere evitato l’uso della mascherina (peraltro sempre consigliato).

“Le discoteche sono luoghi di svago, di benessere e di lavoro. Il virus non alloggia in questi grandi contenitori ma può arrivarci sulle gambe degli utenti. In Puglia le discoteche all’aperto sono tornate operative dal 15 giugno, ovvero da circa due mesi e ad oggi non sono stati tracciati nella nostra regione contagi avvenuti in contesti di locali da ballo. Questo grazie all’impegno di ogni gestore nel rispettare le prescrizioni. Il ritorno alla circolazione del virus nella nostra Regione è stato causato da fattori esterni, oggi è indispensabile prenderne atto e rispettare misure maggiormente restrittive nell’interesse di tutti”.

Il Movimento Impresa si impegna nel promuovere l’utilizzo della mascherina, che in questa fase nuovamente delicata rappresenta un atto dovuto nei confronti del prossimo ed un atto d’amore verso se stessi e i propri cari. Tale sforzo è necessario per non privare migliaia di frequentatori del diritto di incontrarsi per trascorrere qualche ora di divertimento sano e sicuro, ma anche per permettere a centinaia di operatori del settore di proseguire la propria onesta ed appassionata attività lavorativa nel rispetto dì tutte le norme e di ogni prescrizione.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui