Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Per rilanciare l’economia locale e sostenere le famiglie in questo momento di particolare emergenza per il Covid 19, il Comune di Mola attiverà, in via sperimentale, fino al 9 gennaio prossimo, dei buoni del valore di 20 euro ciascuno spendibili esclusivamente negli esercizi commerciali che aderiranno all’iniziativa attraverso la partecipazione all’avviso pubblico “Il Buono del Natale”.

“L’idea è quella di creare una sorta di scambio virtuoso – hanno spiegato il sindaco Giuseppe Colonna e gli assessori alle Attività produttive, Vito Orlando e al Marketing territoriale, Graziana Loiotine, in sinergia con Confcommercio, Confesercenti e il Distretto urbano del Commercio – In un momento di difficoltà come quello attuale, in cui rischiano di sfaldarsi relazioni economiche e sociali nella città, riteniamo sia necessario porre in essere subito, essendo il fattore tempo determinante nelle situazioni di crisi, strategie solidali. I voucher spesa o cosiddette monete complementari, quale strumento cooperativo della comunità e già sperimentate in altre realtà locali, possono contribuire ad alimentare la ripresa economica”.

Al bando possono partecipare  i negozi che hanno un codice ateco, ad esclusione di quelli operanti nei centri commerciali e delle associazioni ed Enti senza finalità di lucro, tra quelli indicati nell’avviso pubblico. I soggetti interessati devono inviare una istanza, utilizzando un modulo allegato all’avviso pubblicato sul sito del Comune, alla PEC: comandantepm.comune.moladibari@pec.rupar.puglia.it

Gli esercizi commerciali ammessi riceveranno i buoni emessi dal Comune e si impegneranno dunque a praticare lo sconto del 10 % al cliente sui prezzi di cartellino esposti al pubblico, ad eccezione dei periodi dei saldi stagionali. Il cliente, a sua volta, potrà ricevere il buono di 20 euro a seguito di un acquisto minimo di 40 euro. Poi, potrà spendere il buono ricevuto, con timbro e firma dell’esercente, da un altro commerciante di Mola aderente all’iniziativa, sempre a fronte di una spesa minima di 40 euro.

Il buono potrà essere utilizzato una sola volta e non sarà possibile inoltre comprare superalcolici, né giochi e scommesse anche on-line.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui