Cabtutela.it
acipocket.it

Nell’ultima settimana sono state 88 le sanzioni elevate dai carabinieri della compagnia di Modugno per inosservanza delle norme anti-covid e 860 le persone che, in totale, sono state controllate nello stesso Comune ma anche in quelli vicini di Bitritto, Bitetto, Binetto, Grumo Appula, Toritto e Sannicandro. Con l’entrata in vigore delle misure restrittive disposte dal governo per le festività di Natale e Capodanno, i militari hanno, infatti, intensificato i controlli nelle piazze e nei luoghi maggiormente frequentati, riscontrando diverse violazioni anche rispetto alle ordinanze comunali. 

Tra gli episodi più gravi, il fermo di una coppia che, intorno alle 4.40 di notte,  violando il coprifuoco, viaggiava a bordo di un’utilitaria lungo la centralissima via Roma, a Modugno, in stato di ebbrezza. Mentre i carabinieri contestavano la guida in stato di alterazione alcolica al conducente del mezzo, il passeggero, una donna di 40 anni ha tentato di aggredirli, procurandosi anche una denuncia per minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale. Nell’ambito delle stesse attività di controllo, un altro giovane è stato sorpreso alla guida di un’utilitaria senza aver mai conseguito la patente, con recidiva, mentre a Modugno e a Bitetto sono stati controllati due cittadini stranieri di origine nigeriana, uno dei quali arrestato per aver fornito generalità false e l’altro denunciato per non avere con sé un titolo autorizzativo al soggiorno sul territorio italiano.

A Sannicandro di Bari, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un giovane del luogo che guidava la propria autovettura in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di stupefacenti. Per l’uomo è scattata anche la segnalazione al prefetto poiché trovato in possesso di 3 grammi di hashish. Analoga segnalazione è stata fatta anche nei confronti di un giovane, fermato a Bitetto alle 2 di notte, in violazione del coprifuoco e trovato in possesso di una dose di marijuana. A Toritto, i militari della locale Stazione hanno arrestato un 39enne, già noto alle forze dell’ordine, perché sorpreso mentre vendeva una dose di hashish a un giovane del luogo, che è stato segnalato alla Prefettura e hanno denunciato a piede libero un 33enne, del luogo, per resistenza a pubblico ufficiale e possesso di alcuni grammi di marijuana e un bilancino di precisione.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui