Cabtutela.it
acipocket.it

Secondo il recente rapporto Inail i contagi da coronavirus sul luogo di lavoro a livello nazionale hanno ormai superato la soglia dei 131.000 casi. In questo scenario la Puglia con 4.426 casi rappresenta il 3,4% degli infortuni sul totale nazionale, di questi 2.446 sono donne (55%), mentre 1.980 (45%) sono uomini.

Nella provincia di Bari si registrano 1.384 casi, di cui 749 donne (54%) e 635 uomini, è ‘maglia nera’ (insieme a Foggia) in questa triste classifica con un’incidenza del 31,3% sul dato della Regione. Nel capoluogo pugliese la fascia d’età più coinvolta è quella tra i 50 e i 64 anni.

Nel dettaglio della rilevazione dell’Inail in Puglia le denunce di infortunio causa Covid-19 sono per il 31,4% dei casi localizzate nella provincia di Foggia con 1.391 infortuni, seguita da quella di Bari con 1.384 casi (31,3%), Brindisi con 496 (11,2%), Barletta-Andria-Trani con 459 (10,4%), Taranto con 430 casi (9,7%) e infine Lecce con 266 casi (6,0%). www.inail.it/cs/internet/docs/alg-puglia-scheda-regionale-covid-31-dicembre-2020.pdf


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui