Cabtutela.it
acipocket.it

Vaccini anti Covid, oltre 6mila le dosi somministrate sugli over 80 in Puglia, ma non bastano per tutti. A dare l’allarme è l’assessore alla sanità pugliese, Pierluigi Lopalco. “Le fiale sono ancora poche, dunque abbiamo dovuto rallentare la somministrazione” – ha sottolineato Lopalco.

In particolare, gli over 80 vaccinati in Puglia nel primo giorno dedicato alla campagna, sono stati 6.500. Le dosi a disposizione della regione però non riescono a coprire il target di 200mila persone prefissato dalle autorità. A pesare è soprattutto l’incognita sull’arrivo delle fiale pe proseguire la campagna vaccinale. “Abbiamo iniziato davvero bene, con un’adesione altissima. I numeri che stiamo raccogliendo sono importanti, ma abbiamo aperto le agende con un imbuto. Anzi, con un freno: Perché potremmo vaccinare di più, ma le dosi che abbiamo nei nostri frigoriferi sono queste e dunque abbiamo dovuto rallentare la somministrazione su base regionale. Quindi – conclude Lopalco – se una persona ha avuto una prenotazione per fine marzo, c’è una buona probabilità che nel frattempo, se dovessimo ricevere nuovi lotti di vaccino, queste vaccinazioni siano anticipate”.

Stando al dipartimento Salute, se le dosi verranno consegnate senza ritardi dalle aziende farmaceutiche, con relativo aumento della distribuzione, sarà possibile completare la somministrazione del vaccino per tutti gli over 80 e per il personale scolastico entro un mese, trenta giorni per essere precisi. Il numero delle dosi in consegna però non è definito e, per immunizzare tutti gli anziani che si sono prenotati, ovvero circa 160mila, servono almeno 320mila dosi.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui