Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Nel corso delle serate di venerdì e sabato i carabinieri di Trani hanno effettuato 2 servizi straordinari di controllo del territorio, impiegando oltre 30 uomini, con pattuglie della locale Stazione, anche appiedate, autoradio e motociclisti della Sezione Radiomobile e personale in abiti civili. I militari sono stati coadiuvati nelle attività anche da pattuglie della Polizia locale del Comune di Trani.

I controlli si sono svolti nelle strade del centro storico e della cd. “movida”, con particolare attenzione a via Casale e via Lagalante, via San Giorgio, piazza Teatro e la zona del porto. Nel corso del servizio si è proceduto al controllo di 80 persone, 10 attività commerciali e un circolo privato;  di questi ben 7 persone, sono state sanzionate ai sensi della normativa per il contenimento del virus Covid-19, perché trovati a circolare senza indossare la prevista mascherina. Per quanto riguarda le attività commerciali, per 2 di queste, è scattata la proposta di chiusura, richiesta alla Prefettura BAT, per non aver ottemperato al divieto di consumo di alimenti all’interno delle relative attività, mentre gli altri sono stati opportunamente diffidati. Analoga proposta di chiusura è scattata per il circolo privato poiché venivano trovate 8 persone, dopo le ore 22, intente al gioco delle carte.

Si evidenzia grande collaborazione da parte della cittadinanza che segnala eventuali assembramenti, puntualmente riscontrati e sanzionati, come successo per il circolo privato, dove i carabinieri intervenuti, hanno sorpreso 8 persone intente al gioco delle carte. Non sono mancati interventi per risse nel centro storico della Città, come quella verificatasi in Piazza Teatro, conclusasi con l’identificazione e denuncia in stato di libertà di 4 minorenni, nei confronti di un loro coetaneo.

L’attività di controllo del territorio ha interessato altre zone della Città, permettendo di procedere all’arresto di un soggetto e alla denuncia in stato di libertà di altre 4 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente; nonché del ritiro di 2 patenti. Nella rete dei controlli è finito anche un arresto domiciliare, il quale aveva ben pensato di potersi nascondere tra la movida tranese; per lui è scattata la denuncia e la serata si è conclusa con l’accompagnamento da parte dei Carabinieri presso il proprio domicilio dove è stato nuovamente ristretto.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui