Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Una rielaborazione dolce del nodino salato, prodotto tipico di Palo del Colle, che racconta una delle caratteristiche principali della gente del sud: la capacità di stringere, più che sciogliere, quel legame che va oltre i confini geografici e sentimentali. È così che nascono “I Nodetti” i dolci che quest’anno, in occasione della Giornata internazionale della donna, serviranno a sostenere il lavoro dell’associazione GIRAFFA (Gruppo Indagine Resistenza Alla Follia Femminile):  si tratta di una onlus formata da donne che si occupano di altre donne vittime di violenza, insieme con il centro antiviolenza dedicato a “Paola Labriola”, a una casa rifugio denominata “Casa dei diritti delle donne” e alla casa in semiautonomia V.i.t.A. (Vola in piena autonomia). 

“I Nodetti” nascono nel 2019 dal desiderio dell’imprenditore Giuseppe Bari, titolare dell’azienda di Palo del Colle BIELLEBI, di rinnovare un prodotto della tradizione. A dare forma a questo desiderio sono state Maria Delvecchio, Annalisa Bux e Maria Teresa Santoro, che hanno immaginato un prodotto in grado di rappresentare la Puglia negli eventi più ricercati. Acqua, vino bianco, farina, olio, spezie e tutta la fantasia di chi sa che attraverso le mani passa la storia, la cultura e la memoria della terra pugliese. In ogni pacchetto, un #pensieroprezioso posto alla base del fiocco, con i numeri d’emergenza per le donne vittime di violenza (1522 e 348 7777536 numero di reperibilità) per sottolineare il valore del pensiero per gli altri che rende ogni dono unico e prezioso come la vita.

Per sostenere il lavoro di GIRAFFA onlus basterà acquistare uno o più pacchetti di “Nodetti” al costo di €1,50 l’uno, e fare proprio uno dei #pensieripreziosi. I pacchetti sono prenotabili ai numeri 080 5741461 o 339 4753518, o all’indirizzo di posta elettronica info@giraffaonlus.it.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui