Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dal presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti, ha effettuato un sopralluogo in via Maldacea, a Japigia, dove sono cominciati i lavori di realizzazione di un’area di circa 650 metri quadrati destinata ai cani.

Si tratta di un’area verde curata regolarmente dai residenti che si occupano di pulirla in modo che possa essere fruita liberamente. Sono stati gli stessi residenti, infatti, a chiedere all’amministrazione di circoscriverne una porzione da dedicare allo sgambamento dei cani.

“A seguito di una richiesta esplicita da parte dei cittadini – ha commentato Giuseppe Galasso – abbiamo valutato di chiudere una parte di questo grande spazio con una recinzione su tre lati, che sarà abbellita da una siepe lungo tutto il perimetro, mentre il quarto lato è definito dal recinto di un condominio. Provvederemo ad installare due cancelli, uno dei quali riservato all’ingresso delle persone e l’altro ai mezzi meccanici che effettueranno la manutenzione del terreno. Al suo interno, dove in passato i cittadini hanno piantato qualche albero, saranno montate anche due panchine”.

“Questo è uno spazio verde di cui, circa cinque anni fa, tantissimi cittadini hanno deciso di prendersi cura – ha dichiarato Lorenzo Leonetti -. Oggi parte la realizzazione della sesta area per cani nel Municipio I, un intervento nato nell’ambito di una politica partecipata che va a sommarsi a tante altre iniziative, così come deliberato dal Consiglio municipale. Peraltro questo diventa il primo spazio del Municipio realizzato interamente grazie al senso civico dei residenti, in linea con i miglior presupposti di una politica condivisa e di cittadinanza attiva, che resta il punto cardine del mio mandato da presidente”. Il costo dell’intervento, che sarà concluso in due giornate lavorative, ammonta a circa 5mila euro.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui