Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Come immagini il futuro del Libertà? E’ la domanda che è stata rivolta a ragazzi e ragazze baresi sui temi della trasformazione urbana, del riuso e della creatività giovanile. Le idee di chi vive attivamente il quartiere sono state raccolte nel progetto BIS Libertà, che mette al centro Spazio 13 quale community hub e intende creare un ecosistema rivolto ai giovani di età compresa tra i 18-29 anni, in grado di mobilitarli come attori di cambiamento e coinvolgerli in percorsi di empowerment, formazione e di produzione culturale.

“Sarebbe bello avere dei bar, o delle piccole attività notturne per restare nel quartiere anche di sera con più gente in giro. Noi ragazze ci sentiremmo più sicure, purtroppo attualmente molti eventi pubblici non vengono comunicati adeguatamente”, risponde Alessia, 20 anni, che frequenta la facoltà di Scienze della Formazione e svolge il servizio civile nel centro diurno gestito dall’associazione Don Bosco. “Bari e il Libertà hanno bisogno di rispetto da parte di tutti, abitanti compresi. Dateci fiducia”, l’appello di Francesco, 20 anni, diplomato al liceo Linguistico e volontario all’oratorio del Redentore.

Annaclaudia, 21 anni, crede fermamente nel miglioramento dei comportamenti quotidiani: “Essendo cresciuta e nata qui – spiega – ho visito tante cose che sono cambiate e altre un po’ meno. Per esempio bisognerebbe evitare di gettare il mozzicone di sigaretta per terra e tenere i bidoni più puliti. Le riqualificazione dell’Manifattura tabacchi può essere un punto di incontro, ci manca una zona di aggregazione”. “Chiediamo maggiore sicurezza soprattutto in determinate vie dopo le 22, con l’incremento di aree verdi. Fin dalla giovane età bisogna indirizzare verso il bene e non verso il male”, conclude Michele 28 anni, laureato in Giurisprudenza.

L’obiettivo è quello di accedere alle risorse del FIS per l’“Avviso pubblico per la selezione di progetti sperimentali” da realizzare presso le città capoluogo italiane e metropolitane, su una delle 3 linee di intervento di seguito riportate: inclusione sociale, animazione culturale, lotta alla dispersione scolastica.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui