Cabtutela.it
acipocket.it

È in prognosi riservata l’uomo che, alla guida di una moto, ieri si è ribaltato sul lungomare barese nei pressi di Torre Quetta. L’uomo era privo di documenti e l’esatta identità è stata accertata solo successivamente grazie alla comparazione di alcuni dati con la banca dati AFIS che custodisce i dati di tutti coloro sottoposti a foto segnalamento perché indagati.

Trattasi di un uomo 31enne di nazionalità tunisina con diversi precedenti penali e già sottoposto a provvedimento di espulsione dal territorio nazionale il 31 maggio scorso perché irregolarmente soggiornante in Italia. Dalle indagini immediatamente svolte dalla Polizia Locale di Bari è emerso poi che il motoveicolo è risultato rubato nella stessa giornata di ieri a Bari, mentre l’uomo era altresì in possesso di un cellulare sottratto, sempre ieri mattina, ad un cittadino barese già rintracciato dalla polizia locale.

L’uomo che ha subito la rapina ha riconosciuto senza alcun dubbio anche il soggetto infortunato come l’autore del reato subito. Sono in corso gli accertamenti per verificare l’esatta dinamica del sinistro, che non sembra aver coinvolto altri veicoli o persone.
Sequestrato il motomezzo rubato e cellulare oggetto della rapina che dopo gli accertamenti di rito, secondo le disposizioni dell’autorità giudiziaria che coordina le indagini, potranno essere restituiti ai legittimi proprietari.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui