Cabtutela.it
acipocket.it

Sono 12 le scuole di Bari che, a partire dal 1° settembre 2021 vedranno un passaggio di testimone al vertice, per termine contratto degli attuali dirigenti o per il pensionamento di alcuni di questi. Movimenti dei presidi del capoluogo che rientrano in quelli ben più ampi del territorio regionale, dove sono 65 i dirigenti scolastici che si alternano o abbandonano la cattedra, tra pensionamenti e mobilità.

Tra le scuole interessate dal cambio al vertice a Bari, l’istituto alberghiero Armando Perotti, dove, dopo 12 anni consecutivi – limite massimo consentito dalla legge – la preside Rosangela Colucci lascia la cattedra per spostarsi al Romanazzi dove la cattedra dirigenziale era rimasta scoperta dopo il pensionamento di Giacomo Mondelli. Intanto però, per l’alberghiero rimane ancora il dilemma della copertura del posto della professoressa Colucci, che si presenta come un nodo ancora da sciogliere.

Assegnata all’Istituto Lenoci la preside Anna Romanazzi che, dall’istituto comprensivo di Ceglie Messapica, prenderà il posto dell’uscente Gaetano Dabbicco, mentre all’Aristide Gabelli il passaggio di testimone sarà tra Guillermina De Gennaro – che prende il posto di Sabatina Aresta al quattordicesimo circolo didattico Re David – e Liliana De Robertis, in Puglia dalla Lombardia. Pensionamento, invece, per il preside della Carducci, Salvatore Roccella, che lascia il posto a Teresa Mondelli del Fornelli di Bitonto. A dirigere la scuola Balilla-Imbriani ci sarà la professoressa Giuliana Deflorio, proveniente dalla De Amicis Manzoni di Massafra. E poi, ancora, cambio al vertice anche nell’Istituto Japigia2-Torre a Mare, dove è in arrivo dalla Lombardia la professoressa Serenella Varrese, che prende il posto di Anna Maria Lagattolla.

Alla scuola statale di 1^ grado Amedeo D’Aosta arriva la professoressa Immaccolata Abbatantuono, precedentemente dirigente al Giovanni XXIII di Triggiano, mentre per l’11^ Circolo didattico San Filippo Neri si attende il nuovo preside Leonardo Castellana, in arrivo dall’Istituto comprensivo Carano Mazzini di Gioia del Colle.

Non è ancora noto il nome del prossimo dirigente del centro provinciale di istruzione per adulti (Cpial), il cui preside Luigi Piliero è in trasferimento alla Dante Alighieri di Modugno. Di nuovo in reggenza, invece, la scuola media Tommaso Fiore, il cui numero di iscritti è inferiore a 500 e a cui sarà assegnato un dirigente poco prima dell’avvio dell’anno scolastico.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui