Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Sono stati più di 100 i bambini di Bari da 0 a 6 anni e 80 le famiglie coinvolte, durante i mesi estivi, nelle attività promosse dall’assessorato al Welfare nell’ambito del progetto “Parole a colori – Percorsi di sostegno alla genitorialità accogliente ed inclusiva”. Un percorso che si è concluso ieri con la Festa delle genitorialità e che è stato sostenuto dall’assessorato tramite il contributo del 5X1000.

Si tratta di un’iniziativa sviluppata nei mesi di luglio e agosto con il coordinamento dell’APS Mama Happy – Centro servizi famiglie, in partenariato con l’APS Il Melograno Centro Informazione Maternità e Nascita, l’APS Idee Felicità Contagiosa, l’APS Mamme Contatto e la Fondazione Giovanni Paolo II Onlus.

Il progetto è nato per sostenere le relazioni genitoriali, fornire strumenti utili per una genitorialità positiva e promuovere percorsi di inclusione socio-culturale, rivolti principalmente alle famiglie più vulnerabili. Tra le attività promosse, laboratori per genitori e figli sull’intelligenza numerica e coding e sulla lettura bilingue, interventi di massaggio neonatale in home visiting con lettura ad alta voce, consulenze pedagogiche e di babywearing, presentazioni di libri, momenti dedicati alla lettura e scambio di libri.

Per la conclusione del progetto è stato proposto ai più piccoli un laboratorio esperienziale attraverso il viaggio con la realizzazione di piccoli albi illustrati a cura dell’illustratrice Adriana Iannucci. Si sono tenuti, inoltre, uno spettacolo di bolle giganti, un momento musicale per i piccoli, il baby painting e il laboratorio di lettura bilingue a cura dell’esperta in letteratura per l’infanzia Paola Lupone.

“La tutela dei più piccoli, il sostegno genitoriale, anche attraverso la conciliazione dei tempi di vita e lavoro, la serenità dei bambini e delle bambine e la promozione della genitorialità responsabile, continuano ad essere per noi una priorità, specialmente in questo tempo complesso sotto il profilo socio-economico, psicologico e sanitario – commenta l’assessore al Welfare del Comune di Bari,  Francesca Bottalico – Lo abbiamo fatto attraverso la creazione della Casa dei bambini e delle bambine, con i primi Centri ludici comunali interculturali e con la Casa della Genitorialità. In questi anni abbiamo investito molto sugli spazi di relazione, vicinanza e mutuo aiuto in territori particolarmente difficili, anche in questo periodo quando molte strutture chiudono per la stagione estiva. In questa cornice si è inserito “Parole a colori”, che si conclude oggi ma che di fatto riprenderà a settembre con la Casa della Genitorialità – prosegue – Grazie a questo progetto abbiamo potuto raggiungere tantissime mamme e papà nei loro luoghi di vita quotidiana per aiutarli a lavorare su se stessi e sulla loro crescita consapevole”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui