Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Ricca di sodio e fonte di vitamine. Oggi in tavola portiamo la ricotta, prodotto caseario, nel dettaglio latticino, molto apprezzato e ricco di proprietà nutritive per l’organismo. In Puglia è particolarmente apprezzata nella variante forte, meglio conosciuta come “scante o squant”, soprattutto nei panzerotti.

Ma andiamo per gradi. Trattandosi di latticino, secondo gli esperti, è sempre meglio non esagerare con le dosi. All’interno di un piano alimentare equilibrato, la ricotta però è alleata della salute. Preziosa la presenza di proteine ad alto valore biologico che, con vitamine, minerali e amminoacidi essenziali, risultano ottimali per chi pratica sport o è spesso in movimento.

Si tratta, secondo i nutrizionisti, di uno tra i “Più nobili tra tutti i latticini”. La ricotta infatti ha un apporto energetico medio fornito principalmente dai grassi seguiti poi da proteine e glucidi. La qualità proteica è superiore rispetto a quella dei formaggi che sono invece ricchi di caseine. Una delle ragioni per la quale la ricotta è considerata un latticino tra i più adatti nella terapia nutrizionale per l’ipercolesterolemia. Altri preziosi nutrienti presenti nella ricotta sono calcio e fosforo, alleati della costruzione e del mantenimento delle ossa.

Infine, la ricotta è ricca di vitamine. Fornisce infatti ottime quantità di riboflavina (B2) e retinolo equivalenti (vitamina A). Insieme, queste due, contribuiscono rispettivamente all’essenziale coenzimatico e al mantenimento della funzione visiva, fungendo anche da antiossidanti. Ecco due ricette semplici e gustose per portarla in tavola.

POLPETTE DI RICOTTA AL FORNO

Prendete la ricotta, andranno bene circa 250 grammi e mettetela in una ciotola di abbastanza capiente. Versate un filo di olio extravergine di oliva, il sale e il pepe e mescolate per bene. A parte tritate il prezzemolo eliminando con cura i gambi, successivamente aggiungetelo al composto. Non appena effettuati questi passaggi inserite il formaggio grattugiato, consigliamo sia romano, sia parmigiano reggiano. Andranno benissimo 50 grammi per ciascuno. Inoltre, aggiungete anche del pangrattato (60 grammi), un uovo e mescolate per bene fin quando non avrete ottenuto un impasto omogeneo. Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido aggiungete altro formaggio. Realizzate poi delle palline per dare forma alle polpette e infine passatele nel pangrattato. Consigliamo di cuocerle nel forno, in alternativa è possibile anche friggerle. In ogni caso basteranno circa 10 minuti di cottura per il forno preriscaldato (a 200 gradi) e pochi minuti, massimo cinque, con olio molto caldo. Se di vostro gradimento potrete aggiungere all’impasto spezie di ogni tipo, consigliamo oltre al pepe, la paprika dolce, molto apprezzata dai più piccoli

PASTA RICOTTA E SALMONE

Una pietanza semplice e veloce da preparare che può essere gustata sia fredda, sia calda. Da una parte mettete a bollire l’acqua per la pasta, consigliamo linguine se si sceglie di servire il pasto caldo, fusilli qualora si scegliesse di servirlo freddo. A parte, in una padella, mettete a rosolare una cipolla tagliata a fette piccolissime con dell’olio extravergine d’oliva. Non appena si sarà dorata mettete a cuocere il salmone affumicato, basteranno 250 grammi. Spezzettatelo in fase di cottura e aggiungete poi mezzo bicchiere di vino bianco. Quando risulterà pronto aggiungete la ricotta, basteranno dai 200 ai 300 grammi, ma questo può variare anche a seconda dei gusti: se preferite un sugo più cremoso, aggiungetene altra. In ogni caso, non fatela cuocere per troppo tempo. Non appena pronta la pasta, mescolate tutto in una padella capiente aggiungendo spezie e formaggio, se di vostro gradimento.

 

Foto Wikimedia


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui