Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

 Gli agrumi rappresentano una delle tante preziose risorse che madre natura mette a disposizione dell’uomo, ma che spesso non vengono sfruttate al massimo delle loro potenzialità; si tratta di alimenti sani e gustosi, che abbondano di componenti essenziali per il nostro organismo, come vitamine e liquidi.

Non solo, gli agrumi possono essere utilizzati anche a scopo decorativo, per donare un tocco di colore in più anche ai piatti più semplici serviti in tavola.

Per questo motivo, oggi vedremo insieme alcuni consigli utili su come utilizzarli al meglio in cucina.

Informazioni utili sugli agrumi – Per prima cosa, è bene ricordare che esistono diversi tipi di agrumi. Non sono tutti uguali, e, proprio in base alle loro caratteristiche, i fattori come gusto, valori nutrizionali, quantità di acqua presente e possibili applicazioni in cucina, possono variare. Per fare un esempio concreto, si può prendere in considerazione la principale abitudine al consumo di arance e limoni, e subito dopo quella di kiwi e banane se si considerano i frutti esotici.

Ma, in realtà, il mondo ospita anche moltissimi altri agrumi unici nel loro genere. Si può fare riferimento al kumquat, che rappresenta fra l’altro uno dei frutti più utilizzati in cucina. Quali sono le sue caratteristiche? Il cosiddetto mandarino cinese ha un gusto molto intenso e acidulo, ed è dunque in grado di regalare una decisa marcia in più a qualsiasi piatto. Tre sono le varietà esistenti, da quello ovale a quello tondo, passando per il mandarino cinese Fortunella Hindsi. Chi desidera provare questo frutto in cucina può scoprire maggiori informazioni navigando in rete, ad esempio leggendo la pagina dedicata al kumquat dei Fratelli Orsero, che spiega come sceglierlo correttamente e godere delle sue proprietà. Infine, è bene specificare che il kumquat, al pari di altri frutti esotici, può diventare un’opzione fantastica per realizzare ricette innovative, fresche, saporite e al tempo stesso sane.

Bevande alcoliche e liquori agli agrumi –  Gli agrumi sono noti in tutto il mondo anche per un altro motivo: si prestano alla preparazione di magnifici liquori e ottime bevande alcoliche.   Con un pizzico di esperienza nel fai da te, è possibile preparare queste bevande anche fra le quattro mura domestiche, e senza troppe complicazioni. Il liquore agli agrumi è una delle ricette più amate, e può essere realizzato reperendo ingredienti come i limoni, le arance, il lime, la vaniglia, i mandarini e la camomilla.

Naturalmente serve molta pazienza, perché l’infusione dei frutti nell’alcool richiede almeno 25 giorni di attesa. Lo stesso discorso vale per i tempi di riposo successivi alla preparazione del liquore: dieci giorni circa.Nella lista delle bevande alcoliche a base di frutta, infine, finiscono anche lo champagne (come quello al kumquat) e la birra agli agrumi fatta in casa.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui