Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it
La ripartizione Servizi alla persona rende noto che è stato riaperto, fino al prossimo 1 ottobre, il termine per la fruizione dei servizi di trasporto sociale “verso sedi prestabilite”, un intervento a sostegno della mobilità di persone con disabilità o anziani con ridotta capacità motoria, impossibilitati ad utilizzare i tradizionali mezzi di trasporto pubblico o privi di una rete familiare, con conseguente rischio di esclusione e isolamento sociale.
Possono fruire del servizio i cittadini residenti nel Comune di Bari con disabilità fisica, psichica o non vedenti, con ridotta capacità motoria, con reti familiari e informali carenti, che alla data di presentazione della istanza siano in possesso dei requisiti individuati nell’avviso.
Il servizio di trasporto sociale prevede l’accompagnamento giornaliero sull’intero territorio cittadino di un numero predefinito di cittadini con disabilità, di età compresa tra i 14 e i 64 anni, presso luoghi di lavoro, l’università, centri socio-culturali, educativi, ricreativi o sportivi, centri di riabilitazione fisica e fisioterapica, che non rientrano nel trasporto socio-riabilitativo organizzato dalla ASL né in quello verso strutture sociali e socio-riabilitative finanziate dai buoni servizio regionali. Si precisa che gli utenti ammessi sono tenuti alla compartecipazione al costo del servizio.
“L’attenzione e l’impegno dell’amministrazione nei confronti delle persone non autosufficienti – sottolinea l’assessora al Wefare Francesca Bottalico – sono cresciuti in maniera sensibile grazie all’implementazione di servizi e progetti promossi dall’assessorato al Welfare con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità e prive di una rete familiare e sostenere quanti se ne prendono cura e i caregiver. In questi anni, dopo aver esaminato i bisogni degli utenti e accolto nuove istanze, abbiamo infatti quadruplicato gli interventi”.
I cittadini in possesso dei requisiti richiesti dovranno far pervenire l’istanza in busta chiusa, con l’indicazione “Servizi di trasporto sociale – area non autosufficienza”, all’Ufficio protocollo della ripartizione Servizi alla persona, piazza Chiurlia 27, a mano o a mezzo raccomandata o via PEC all’indirizzo serviziallapersona.comunebari@pec.rupar.puglia.it. Alla domanda dovrà essere allegata la documentazione indicata nell’avviso.
La graduatoria degli aventi diritto sarà redatta secondo i criteri previsti all’art.9 del disciplinare. Sulla base delle domande pervenute l’ufficio provvederà ad integrare la graduatoria (già approvata con D.D. n. 18 del 14/01/2019): coloro che risultino già inseriti in graduatoria non dovranno produrre nuova domanda in quanto l’elenco già stilato ha validità fino al 14 gennaio 2022.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui