lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Bari e la sua provincia si ritrovano ad affrontare un’ondata Covid a inizio estate, con un forte incremento di contagi che non ha precedenti nello stesso periodo nei due anni di pandemia trascorsi.

Infatti a preoccupare è il confronto con i dati dello scorso anno: in Puglia il 28 giugno 2021 si contavano appena 9 positivi complessivi in un giorno e zero a Bari. Mentre le statistiche della Regione di ieri, 28 giugno 2022, confermano un grande balzo di contagiati: oltre 2.319 in 24 ore (su 7.387 regionali).

A inficiare sul computo però potrebbero essere i test processati nel weekend precedente, mentre lunedi erano 444 i casi accertati, e sabato scorso poco meno di mille. Risulta evidente che il virus Omicron 5 si sta abbattendo su tutta la Puglia e proprio Bari città ha le maggiori percentuali come mostra l’immagine in basso.

Nel frattempo non sono mancati i grandi eventi che hanno causato inevitabili assembramenti, con possibilità di infezione, dal concerto di Vasco Rossi al San Nicola con 50mila persone, agli eventi sul lungomare e al della Vittoria.

Uno degli effetti diretti è l’occupazione dei posti letto, secondo il monitoraggio dell’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali: nelle ultime 72 ore, in Puglia il tasso di occupazione nei reparti di area medica Covid è salito di due punti, passando dall’8 al 10%.

Il dato è più alto di un punto rispetto alla media nazionale e di sei rispetto al 26 giugno dell’anno scorso quando era occupato il 4% dei posti letto. Situazione più sotto controllo nelle terapie intensive, dove il tasso di occupazione è fermo al 2%, pari alla media italiana.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui