lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

C’è fermento anche in Puglia in vista della tornata elettorale attesa per il 25 settembre dopo la caduta del Governo Draghi. Da Roma, infatti, si fa sempre più forte il richiamo verso il governatore della Regione, Michele Emiliano, ma non solo. In queste ore, dal PD, in particolare dal segretario nazionale, Enrico Letta, è arrivato il pressing sul sindaco di Bari, Antonio Decaro.

L’appello di Letta, nello specifico, è stato indirizzato a tutti i primi cittadini che termineranno il loro mandato nel giro dei prossimi due anni: tra loro anche Decaro. Non è ancora chiara la risposta ufficiale in merito da parte dell’attuale sindaco, sembrerebbe però che ci stia pensando, nonostante significherebbe lasciare ben due anni prima il mandato di primo cittadino per poter andare a Roma, il cui richiamo è forte. Mentre si rincorrono le voci su Decaro, Emiliano sembra sempre più propenso a far pendere l’ago della bilancia verso Roma, anche se è tanta l’indecisione.

“Voi cosa mi consigliate?” – ha detto il presidente rispondendo alle domande dei cronisti in merito nel corso di un incontro istituzionale e, di fatto, demandando loro l’ardua sentenza. “Io rimarrei in Puglia per le vacanze, per qualunque ragione, per lavorare – ha proseguito – chi mai se ne vorrebbe andare da questa terra” – ha detto infine rispondendo a chi gli chiedeva cosa ne pensasse degli appelli effettuati da alcuni politici del centrosinistra pugliese a non candidarsi.

Adesso, per entrambi, non resta che stilare una lista dei pro e contro, con la consapevolezza però che sono in molti a non voler vedere finire in anticipo il mandato. Tra questi, come già sottolineato, moltissimi politici pugliesi che chiedono a entrambi di “restare e non rispondere al richiamo delle sirene”. Tra loro, proprio qualche giorno fa  Saverio Tammacco, Sebastiano Leo, Mauro Vizzino, Sergio Clemente, che avevano messo nero su bianco il proprio pensiero in merito.

“Abbiamo ancora numerose battaglie da portare avanti e da vincere insieme a lui che rappresenta per questa regione un valore aggiunto e una risorsa preziosa a cui non vogliamo né possiamo rinunciare – hanno scritto in una nota dedicata in particolare al governatore Emiliano –  gli chiediamo a gran voce di non candidarsi alle imminenti elezioni politiche per non lasciare la Puglia ad un futuro incerto. Non solo gli rivolgiamo l’appello a continuare a guidare la regione in un momento quanto mai difficile, ma di guardare dritto nella direzione del suo terzo mandato per dare continuità ai numerosi progetti avviati e all’azione che il suo governo sta portando avanti con grande determinazione, sostenuto da una maggioranza compatta e da tutti coloro che hanno creduto in lui e che continueranno a farlo, senza se e senza ma” – hanno concluso.

 

Foto repertorio


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui