lapugliativaccina.regione.puglia.it
aqp-sa-di-futuro

Venerdì 30 settembre, al parco 2 giugno di Bari, si terrà la prima edizione della Pigiama Run, una corsa solidale promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt), con il patrocinio del Comune di Bari, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui tumori pediatrici.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo di Città dall’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, dalla delegata della Lilt Bari Marisa Cataldo, dal coordinatore della Lilt per la Puglia Savino Cannone, dal comandante della Brigata Pinerolo Paolo Sandri (in collegamento da remoto) e da Nicola Santoro, direttore dell’Unità Operativa di Oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari.

La Pigiama Run, in particolare, sarà una corsa/camminata non competitiva, in programma dalle ore 18.30 all’interno del parco, la cui iscrizione prevede un costo di 15 euro. I proventi saranno devoluti alle famiglie dei piccoli pazienti oncologici. Dalle ore 17, invece, sarà aperto un village su viale Einaudi (ingresso principale) a cura della Brigata Pinerolo.

“L’idea della Lilt di correre in pigiama, che come amministrazione sposiamo con grande partecipazione – ha detto Pietro Petruzzelli -, è un modo per manifestare una fortissima solidarietà nei confronti dei bambini malati di tumore. Per questo invitiamo quanti più baresi possibile, donne e uomini, a iscriversi alla manifestazione. Si tratta di un’occasione unica per testimoniare vicinanza e solidarietà”. Alle sue parole fanno eco quelle di Marisa Castaldo.

“Unirsi a noi per camminare o correre in pigiama è un gesto concreto di solidarietà e di partecipazione attiva – ha spiegato – è un modo simpatico per sentirsi ancor più vicini ai piccoli pazienti in terapia oncologica e alle loro famiglie. Colgo l’occasione per comunicare che i termini per l’iscrizione alla Pigiama Run scadranno venerdì pomeriggio e che, per favorire i percorsi della prevenzione, la Lilt Bari offrirà a tutti i runner la tessera associativa annuale per accedere in forma agevolata alle prestazioni erogate dal nostro poliambulatorio situato in corso Italia 189” – ha concluso.

L’iniziativa prende spunto da un’idea divertente per puntare l’attenzione su un tema molto serio, quello dei tumori pediatrici, ha voluto sottoloineare il presidente nazionale della Lilt Francesco Schittulli – “La Lilt, promuovendo questa manifestazione come momento di condivisione e solidarietà che unisce l’Italia intera, vuole dimostrare vicinanza sia ai piccoli pazienti oncologici sia alle loro famiglie, sostenendole in maniera concreta grazie a questa raccolta fondi”.

“Per un bambino indossare il pigiama è una costrizione, è il momento in cui deve smettere di giocare e fermarsi per il riposo – ha detto invece Savino Cannone -. Rappresenta a maggior ragione una costrizione per i bambini che si trovano in ospedale per essere curati, dovendolo indossare tutto il giorno. Il gesto simbolico di indossare il pigiama durante la corsa di venerdì vuole essere un gesto di vicinanza nei confronti dei piccoli pazienti: la raccolta fondi della Pigiama Run di Bari sarà destinata dalla Lilt alle famiglie dei piccoli pazienti oncologici ricoverati al Policlinico di Bari, come contributo alle spese di viaggio e di alloggio”.

Per iscriversi alla corsa solidale è necessario collegarsi al sito www.pigiamarun.it selezionando “Lilt Bari”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui