LUNEDì, 17 GIUGNO 2024
73,947 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,947 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, 7 mesi per l’ecografia, ma la prescrizione è a 10 giorni: “Non tutti possono permettersi il privato”

Pubblicato da: Rosanna Volpe | Sab, 5 Novembre 2022 - 07:30

Un’ernia ombelicale, un dolore più o meno costante, la necessità di verificare lo stato delle cose. I tempi? Lunghissimi. La prossima ecografia muscolo tendinea possibile a Bari (tra Policlinico, Asl Bari e Oncologico) potrà essere effettuata il 30 maggio 2023. Pur avendo prescrizione con priorità a dieci giorni. “Io posso permettermi di farla privatamente, ma chi non può? Non è giusto”. Così Silvia racconta la sua esperienza a Borderline24: “Io sto vivendo un grande disagio. Ho provato ad attendere i tempi delle strutture pubbliche, ma non sono compatibili con la situazione che sto vivendo. Non è possibile attendere 7 mesi per fare un’ecografia. Così ho deciso di chiamare un centro analisi e l’ho prenotato privatamente”.

Quello delle liste d’attesa resta tra i problemi principali della sanità pugliese. Con in più la solita aggravante: pagando si accelera. La conferma è arrivata anche dall’ultimo  report che raffronta i tempi di attesa medi nel servizio pubblico e quelli nelle prestazioni da privati in un rapporto che resta critico. Nella maggior parte dei casi, infatti, sul totale delle prestazioni prenotate ai cup delle Asl pugliesi con garanzia dei tempi massimi (52.586 su un totale di 64.520) solo una piccola parte rispetta le scadenze previste. Purtroppo anche nella fascia di urgenza, in cui il tempo massimo stabilito non deve superare le 72 ore. Per accorgersene basta prendere in esame i numeri relativi ad alcune settimane campione nei report istituzionali. Ad esempio quella che va dal 12 al 16 luglio 2021.  In alcune prestazioni chiave come le visite cardiologiche, le ecografie mammarie o tomografie computerizzate di encefalo, addome e colonna vertebrale, il rispetto dei tempi massimi si aggira intorno al 20%, con crolli fino al 13%.  Nella settimana centrale di luglio, infatti, dei 126 pazienti che avrebbero dovuto ricevere una visita cardiologica urgente solo 25 hanno visto rispettato il tempo prescritto di 2 giorni. Per gli altri l’attesa media è stata di 22 giorni.  I dati migliorano in alcuni settori, come l’oncologia: per la prima visita oncologica, infatti, i tempi vengono rispettati quasi nel 90% dei casi mentre un ecodoppler cardiaco si effettua nei tempi previsti quasi nel 70% dei casi. Così come per otorinolaringoiatria, oculistica e ortopedia. Ma si tratta di eccezioni, purtroppo.

I numeri non migliorano nemmeno per le prestazioni previste in tempi brevi (ovvero entro 10 giorni). Sempre prendendo in esame una visita cardiologica, infatti, dei 196 pazienti che avrebbero dovuto ricevere un consulto in dieci giorni, solo il 26% è stato nei tempi. Per gli altri l’attesa media è stata di 56 giorni. Anche in questo caso, i tempi si accorciano per la prima visita oncologica che ottiene il bollino verde in oltre il 97% dei casi. Ma la fila diventa preoccupante in quasi tutti gli altri esami. Un RM di encefalo e tronco encefalico, giunzione cranio spinale e relativo distretto vascolare rispetta l’urgenza nell’11% dei casi e i tempi brevi in circa il 16%. E che la carenza di personale possa spiegare solo in parte il fenomeno lo conferma il dato nella settimana campione di gennaio 2022, quando su 2.590 visite cardiologiche totali i giorni di attesa sono 77. Per una mammografia bilaterale i giorni di attesa salgono a 152 (103 per la monolaterale) e 172 per la Tomografia computerizzata del rachide e dello speco vertebrale lombosacrale.

E se per due anni la responsabilità è stata del Covid, oggi torna a essere delle istituzioni. Perché se tanto si parla di prevenzione, poi la stessa deve essere possibile. A tutti… non solo a chi può permetterselo.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Lanciano ragazzo in acqua con un...

Una persona è stata gettata in acqua con un calcio. L'azione,...
- 17 Giugno 2024

Incidente sulla Casamassima-Turi: sei feriti, uno...

È di sei feriti il bilancio di un incidente avvenuto sulla...
- 17 Giugno 2024

Bari, Leccese e Laforgia: “Obiettivo? Fare...

Continuità amministrativa, progetti, punti in comune, ma anche aneddoti, tratti diversi...
- 17 Giugno 2024

Bari, a Bitritto un centro diurno...

Bitritto avrà il suo centro diurno dello spettro autistico. La Residenza...
- 17 Giugno 2024