lapugliativaccina.regione.puglia.it
aqp-sa-di-futuro

Nel contesto delle attività di controllo del territorio nel settore degli stupefacenti con continui servizi disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri nella città di Bari, i militari della Compagnia di Bari Centro hanno arrestato nella flagranza del reato di spaccio e detenzione di droga e detenzione di arma clandestina tre uomini, di cui due già noti alle forze di polizia.

I militari, a seguito di frequenti controlli su strada, avendo notato presenze sospette nel quartiere Madonnella, proprio nelle vicinanze di una scuola, hanno predisposto specifici servizi, anche con l’unità cinofila antidroga, riscontrando due episodi di spaccio al dettaglio per poi procedere ad attività di perquisizione personale e locale del sito in cui vi era il fondato motivo di ritenere che fosse occultato lo stupefacente. Infatti, proprio in quel luogo del citato rione è stato scoperto un vero e proprio bazar della droga con 1,165 kg di eroina suddivisa in un panetto e 36 dosi, circa 400 grammi di hashish suddiviso in 4 panetti, 204 grammi di cocaina suddivisa in 154 dosi, oltre ad € 11.000,00 in contanti, somma ritenuta provento dell’attività di spaccio. Nello stesso luogo, nelle stesse circostanze di tempo è stata scoperta anche un’arma clandestina, ossia una pistola cal. 7,65, con matricola punzonata e 13 proiettili.

Lo stupefacente, l’arma con il relativo munizionamento ed il denaro rinvenuto sono stati sequestrati e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Gli arrestati, le cui responsabilità dovranno essere accertate nel corso del successivo giudizio, sono stati ristretti agli arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica di Bari che ha chiesto la convalida dell’arresto.

Il procedimento è nella fase delle indagini preliminari e l’arresto attende l’eventuale convalida del GIP presso il Tribunale di Bari, dopo l’interrogatorio e confronto con la difesa.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui