lapugliativaccina.regione.puglia.it

Smaltita la delusione per l’ennesimo pareggio in campionato (il quinto di fila), il Bari torna subito in campo nel turno infrasettimanale. Al ‘Pier Cesare Tombolato’ si giocherà infatti Cittadella – Bari, gara valevole per la sedicesima giornata del campionato di B.

Il Cittadella rievoca ricordi non felicissimi per i tifosi biancorossi. Proprio in Veneto s’infransero i sogni di A dell’ultimo Bari di Giancaspro. Era il 3 giugno 2018 e la squadra allenata da Fabio Grosso impattò per 2-2 nel turno preliminare dei play-off consentendo ai veneti di giocarsi la semifinale contro il Frosinone, grazie al miglior piazzamento in classifica (Il Bari venne penalizzato di due punti per irregolarità amministrative).

Sono diversi i calciatori che hanno vestito entrambe le maglie. Ricordiamo Karim Laribi, Marco Esposito, Riccardo Meggiorini, Alessandro Sgrigna, Massimiliano Busellato, Massimo Ganci, Mattia Montini, Andrea Milani, Antimo Iunco, Robert Maah, Alessio Sestu e Jonathan Rossini.

Tra i tecnici menzioniamo Carlo Perrone che ha allenato nel settore giovanile della società granata, ma anche Gianni Rossi dal 1991 al 1194 alla guida del ‘Citta’. E come dimenticare Rolando Maran? Ben cinque anni al Cittadella ed uno al Bari, per il tecnico nativo di Trento . Tra gli ex che scenderanno in campo, ci sarà Ignacio Lores Varela, calciatore uruguaiano che ha militato nel Bari nel 2014 con scarse fortune.

I precedenti tra Cittadella e Bari sono 17 con 8 vittorie dei galletti, 6 pareggi e 3 affermazioni dei granata. In Veneto si è giocato 9 volte (sempre in serie B) e la squadra granata si è imposta in due occasioni, mentre la formazione biancorossa ha espugnato il Tombolato due volte: il 16 novembre 2001 (0 – 1 – gol di Checco Palmieri) e il 13 dicembre 2014 (0 – 1 – rete di Minala al 92′).

Il Cittadella è allenato da Edoardo Gorini, ex calciatore dei veneti dal 2007 al 2013. Gorini siede sulla panchina dei granata dal 19 luglio 2021, giorno in cui venne promosso allenatore della prima squadra a seguito delle dimissioni di Roberto Venturato. Il Cittadella è reduce dal prestigioso successo per 1-0 sul campo del Genoa ed è a 4 punti dal Bari nell’attuale classifica di B.

Impegno quindi da non sottovalutare per i biancorossi che Mignani, tecnico del Bari, presenta così: “Il Cittadella è una formazione molto aggressiva che sa sfruttare bene gli spazi: è un tipo di squadra che può creare fastidi. Sfruttano la verticalità e gli attaccanti, dobbiamo essere bravi a farlo anche noi.”

Il trainer biancorosso si è poi soffermato sulla posizione in classifica della sua squadra: “Classifica più che dignitosa per una neopromossa. Anche nell’ultimo periodo abbiamo fatto buone prestazioni. Prepariamo le partite come lo facevamo alla prima giornata, non abbiamo cambiato mentalità. Non c’è stato un calo fisico perchè la squadra sta bene, ci manca quel pizzico di convinzione che forse avevamo all’inizio. I pensieri negativi non ci aiutano. Sentiamo la pressione e questo ci trasferisce meno benefici, io voglio che la squadra sia libera mentalmente.”

Mignani ha parlato anche di Scheidler, tra i più criticati dopo la gara contro il Pisa: “E’ un ragazzo che si impegna e lavora bene in settimana, ha tanta voglia di segnare. Dobbiamo cercare di farlo arrivare davanti alla porta e questo a volte non ci riesce. Può essere servito anche con dei cross. Sono certo che si sbloccherà e dimostrerà di essere un giocatore da Bari. Ceter? Dopo la visita specialistica ha bisogno di recupero e riposo, non sarà disponibile per la gara contro il Cittadella.”

PROBABILE FORMAZIONE:

Caprile, Pucino, Di Cesare, Vicari, Dorval, Maiello, Maita, Folorunsho, Botta, Antenucci, Scheidler.

Indisponibili: Ceter, Cheddira, Gigliotti e Ricci.

Arbitrerà la gara il signor Marco Piccinini della sezione di Forlì . Due i precedenti con il fischietto romagnolo, risalenti alla stagione 2017-18:: 0-0 con il Parma e vittoria di misura contro il Pescara.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui