lapugliativaccina.regione.puglia.it

Il Bari bissa la vittoria di Cittadella e rifila 4 reti al Modena. Mignani punta ancora sul modulo ad ‘albero di Natale’ e la scelta risulta ancora una volta vincente. Ma è la classe di Botta a fare ancora la differenza: l’argentino è in un gran momento di forma e delizia gli oltre 18 mila del San Nicola con una prodezza balistica. La partita potrebbe cambiare dopo il doppio giallo comminato a Maiello, ma il muro biancorosso regge agli assalti di uno sfortunato Modena.

 

LE SCELTE DEI DUE TECNICI:

Galletti in campo contro il Modena con l’obiettivo di dare continuità alla vittoria di Cittadella. Mignani recupera il colombiano Ceter, ma deve rinunciare ancora a Ricci, Gigliotti e Cheddira. Il trainer biancorosso conferma il modulo 4-3-2-1 ma cambia qualche pedina del proprio scacchiere tattico: sulla corsia di sinistra si rivede Mazzotta, mentre Dorval viene dirottato sulla destra, panchina per Pucino. Confermato il centrocampo che ha ben impressionato a Cittadella con Benedetti insieme a Maita e Maiello. In avanti c’è Antenucci e non Scheidler che parte dalla panchina. L’ex attaccante della Spal è supportato da Folorunsho e Botta.

Nel Modena, il tecnico Tesser non può contare su Thomas Battistella (infortunio di lungo corso), Matteo Piacentini (affaticamento muscolare coscia sinistra), Andrea Poli (fuori rosa) e Davide Marsura (attacco influenzale). L’allenatore dei canarini si affida al modulo 4-3-1-2 con l’estroso Tremolada pronto ad ispirare il duo Falcinelli – Diaw.

PRIMO TEMPO:

Bari subito pericoloso in avvio di partita con Folorunsho che serve di tacco l’accorrente Dorval: il francese prova una sorta di pallonetto che si perde a lato. Proteste biancorosse un minuto dopo: Antenucci cade in area, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Il match si sblocca poco dopo ed è il Bari a passare in vantaggio: è il sesto minuto e Ruben Botta s’inventa un gran gol con una conclusione magnifica da fuori area. Galletti vicini al raddoppio al minuto 10 con Antenucci che spara su Gagno. Si fa vivo il Modena al minuto 14 con un tiro ‘telefonato’ di Tremolada. La squadra di Tesser alza il baricentro e il Bari ne approfitta al minuto 21: contropiede micidiale avviato da Maita, rifinito da Botta e concluso da Folorunsho che, con un diagonale, trova le rete del 2-0. Il Modena reagisce e al minuto 27 è provvidenziale Caprile a dire di ‘no’ a Falcinelli. Svolta del match al minuto 29: Maiello viene ammonito per la seconda volta nel giro di pochi minuti e viene espulso: Bari in 10 uomini. Il Modena prova ad approfittarne al minuto 33, ma la girata di Falcinelli è ben controllata da Caprile. La squadra biancorossa non sta a guardare ed è Benedetti ad andare al tiro al minuto 34, ma la sua conclusione non impensierisce Gagno. Al minuto 39, solito calcio di punizione tagliato di Tremolada, Caprile sbaglia i tempi dell’uscita e Pergreffi colpisce di testa, ma la sua conclusione termina alta. Ancora pericoloso il Modena al minuto 42 con Armellino, ma il tiro del centrocampista gialloblù viene respinto da Caprile. Al minuto 46, Tremolada si traveste da Messi e si inventa un passaggio filtrante per Diaw che salta Di Cesare, ma calcia tra le braccia di Caprile. Dopo 2 minuti di recupero, il signor Aureliano dice che può bastare e manda le squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO:

Tesser ci crede e ad inizio ripresa manda in campo la punta Bonfanti per il centrocampista Armellino. Al minuto 47, grande accelerazione di Azzi che serve proprio Bonfanti, ma il tiro dell’attaccante non rappresenta un pericolo per Caprile. Scappa via Botta al minuto 48 ma il suo tentativo viene respinto dalla difesa emiliana. Capovolgimento di fronte e Modena pericoloso, ma Bonfanti calcia in curva su invito del ‘solito’ Tremolada. Ci prova anche Diaw ma il suo colpo di testa termina sul fondo. Ma è il Bari a trovare la terza rete al minuto 54 con Mazzotta che salta due avversari, calcia forte in area piccola e Cittadini beffa il proprio portiere con un maldestro tentativo di rinvio. Primo cambio per il Bari al minuto 62 con Mignani che inserisce Mallamo al posto di uno stremato Antenucci. Grande chance per il Modena al minuto 63: ci prova prima Pergreffi con una grande rovesciata, Caprile respinge e Magnino spedisce sul palo a pochi passi dalla porta. Il Modena non si scompone e confeziona un’altra palla gol con Oukhadda al minuto 69, ma Caprile è ancora una volta strepitoso ed alza la palla in corner. Ancora Modena pericoloso al minuto 71 con Mosti, ma Caprile risponde presente. Doppio cambio per Mignani al minuto 76: dentro Bellomo e Scheidler al posto di Botta e Folorunsho. Ancora due sostituzioni per i galletti al minuto 82 con Pucino e Terranova che prendono il posto di Mazzotta e Benedetti. C’è gloria anche per capitan Di Cesare che cala il poker al minuto 92 dopo una poderosa cavalcata. Il Modena trova il gol della bandiera con Diaw al minuto 95 ma è decisiva una deviazione di Terranova.

 

PAGELLE:

Botta incanta, Mazzotta è inesauribile.

Caprile 7, Dorval 6.5, Di Cesare 7, Vicari 6.5, Mazzotta 7 (82′ Pucino sv), Maita 7, Maiello 5.5, Benedetti 6,5 (82′ Terranova sv), Folorunsho 6.5 (76′ Scheidler sv), Botta 7 (76′ Bellomo 6 ), Antenucci 6 ( 62′ Mallamo 6), Mignani 7

 

TABELLINO: BARI MODENA: 4-1

FORMAZIONI INIZIALI:

BARI (4-3-2-1): Caprile, Dorval, Di Cesare (c), Vicari, Mazzotta, Maita, Maiello, Benedetti, Folorunsho, Botta, Antenucci.

Panchina: Frattali, D’Errico, Salcedo, Terranova, Zuzek, Pucino, Scheidler, Ceter, Bosisio, Bellomo, Cangiano, Mallamo.

All. M. Mignani

MODENA (4-3-1-2): Gagno, Pergreffi (c), Cittadini, Magnino, Tremolada, Falcinelli, Gerli, Armellino, Renzetti, Coppolaro, Diaw.

Panchina: Seculin, Ponsi, Duca, Mosti, Bonfanti, Silvestri, Giovannini, Gargiulo, Azzi, De Maio, Panada, Oukhadda.

All. A. Tesser

SQUADRA ARBITRALE:

Arbitro: Gianluca Aureliano della sezione di Bologna. Assistenti: Pietro Dei Giudici della sezione di Latina e Gamal Mokhtar della sezione di Lecco.

Quarto ufficiale: Federico La Penna della sezione di Roma 1. VAR: Antonio Giua (Olbia). AVAR: Antonio Di Martino (Teramo)

 

MARCATORI: : 6′ Botta 21′ Folorunsho 54′ Cittadini (aut.) 91′ Di Cesare 95′ Diaw

Espulsi: Maiello (B)

Angoli: 1 – 11

Spettatori: 18.115 spettatori (7.651 abbonati; 160 tifosi ospiti)

Foto sscBari


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui