GIOVEDì, 22 FEBBRAIO 2024
71,165 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
71,165 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, contributi a fondo perduto per i negozi: stop alle nuove richieste

Pubblicato da: redazione | Mar, 17 Gennaio 2023 - 15:00

È stata pubblicata ieri la determina per la chiusura della misura “Un negozio non è solo un negozio”, varata dall’amministrazione comunale e curata dal job center comunale Porta Futuro per sostenere, con contributi a fondo perduto fino a 50.000 euro, lo sviluppo di progetti commerciali promossi dai negozi cittadini a fronte dell’impegno a realizzare attività, iniziative, eventi e servizi pensati per favorire il progresso della comunità locale.

Ad oggi, infatti, sono 75 le proposte già finanziate e ammesse all’accompagnamento alla progettazione esecutiva, mentre con le proposte ancora da valutare si stima di esaurire le ulteriori risorse disponibili, pari a circa 1milione di euro che sommate ai 3 milioni inizialmente stanziati completano i 4 milioni complessivi destinati a questa prima edizione della misura. Da domani, dunque, lo sportello per la candidatura delle istanze sarà chiuso: è convocata per giovedì 19 gennaio la riunione del nucleo di valutazione incaricato di esaminare le proposte che perverranno entro la mezzanotte di oggi, 17 gennaio.

“Il successo di questa misura – dichiara l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone – è la riprova della condivisione degli obiettivi che ci eravamo dati per rivitalizzare le attività commerciali di vicinato e innescare un circolo virtuoso capace di rappresentare un valore aggiunto per la comunità. La nostra intenzione è quella di finanziare entro l’estate una nuova edizione del bando per offrire questa possibilità ai titolari di negozi che non hanno partecipato all’esordio della misura”.

“L’avvio di Un negozio non è solo un negozio – spiega l’assessore alle Politiche attive del Lavoro Eugenio Di Sciascio – ha rappresentato una cartina di tornasole importante per testare un modello innovativo di collaborazione tra pubblico e privato e stimolare il tessuto commerciale a ripensarsi nel rapporto con il territorio e la clientela di riferimento. Questa prima edizione è stata certamente ben riuscita e per questo risultato sento di ringraziare lo staff di Porta Futuro che non si limita a erogare i fondi ma accompagna gli esercizi finanziati in tutte le fasi per la realizzazione del progetto affinché possano restare efficacemente sul mercato con formule di business innovative e attente al contesto in cui sono insediate”.

Per ulteriori informazioni e per conoscere i progetti finanziati finora www.dbari.it.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Sette spaccate nei negozi del centro...

Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha tratto in arresto un...
- 22 Febbraio 2024

Bari, incidente sulla tangenziale: lunghe code

Incidente stradale sulla ss16 direzione sud all'altezza dell'uscita 2 per Palese....
- 22 Febbraio 2024

Bari, dopo l’addio della Giustizia resta...

A gennaio del 2019, il palazzo di via Nazariantz è stato...
- 22 Febbraio 2024

Bari, incidente in corso Benedetto Croce:...

Incidente questa sera in corso Benedetto Croce ad angolo con via...
- 21 Febbraio 2024