MARTEDì, 23 APRILE 2024
72,668 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
72,668 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Giornata della donna: la storia, le origini e il significato dell’8 marzo

Pubblicato da: Adalisa Mei | Mer, 8 Marzo 2023 - 09:00
Donne diritto di voto

L’8 marzo si celebra la giornata internazionale della donna, istituita per ricordare le conquiste femminili sul piano dei diritti, sia sociali che economici. Ma anche politiche e di emancipazione che le donne hanno ottenuto nel corso della storia.  Allo stesso tempo è anche una giornata simbolica in cui si riflette sulle discriminazioni e sulle violenze di genere che ancora oggi colpiscono le donne in ogni parte del mondo.

La storia della giornata delle donne risale ai primi del Novecento, nello specifico ad una tragedia che si consumo nel 1908 che avrebbe avuto come protagoniste le operaie dell’industria tessile Cotton di New York, rimaste uccise da un incendio.  L’incendio del 1908 è stato però confuso con un altro incendio nella stessa città, avvenuto nel 1911 e dove si registrarono 146 vittime, di cui 123 donne. I fatti che hanno realmente portato all’istituzione della festa della donna sono in realtà più legati alla rivendicazione dei diritti delle donne, tra i quali il diritto di voto.

L’idea di istituire un giorno dedicato alle donne nasce nel 1907, quando dal 18 al 24 agosto a Stoccarda si svolse il quinto Congresso della seconda Internazionale socialista, seguito dalla conferenza internazionale delle donne socialiste iniziata il 26 agosto. Durante questi eventi venne discussa la questione del suffragio universale e al termine dei quali venne istituito l’Ufficio di informazione delle donne socialiste.

Poi nel 1908 si comincia a parlare di Women’s day, quando la presidente dell’Ufficio, Corinne Brown partecipa a una conferenza domenicale socialista a Chicago, rivolta alle donne. Nel 1909 nasce negli Stati Uniti l’idea di una giornata internazionale della donna, su iniziativa del Partito Socialista Americano.

La proposta viene accolta nel 1910 durante la Conferenza Internazionale delle donne socialiste ma, fino al 1921, i singoli Paesi scelgono giorni diversi per la celebrazione. Solo durante la Seconda Conferenza delle donne comuniste, tenutasi a Mosca nel 1921, viene approvata un’unica data per le celebrazioni. Poi la Giornata è stata ufficializzata nel 1977 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, l’8 marzo.

A livello nazionale, le donne over 18 votarono per la prima volta nell’aprile 1944 per il Consiglio nazionale, un organo legislativo istituito dal Fronte di Liberazione Nazionale. Alla fine, le donne ottennero il diritto legale di votare e di candidarsi per le elezioni solo il 28 maggio 1952.

Dal 1946 è stata introdotta la mimosa come simbolo di questa giornata. Questo fiore fu scelto perché di stagione ed economico. Tuttavia in Italia si deve arrivare agli anni Settanta per vedere la nascita di un vero e proprio movimento femminista. L’8 marzo 1972 in piazza Campo de Fiori a Roma si è svolta la manifestazione della festa della donna, durante la quale le donne hanno chiesto, tra le varie cose, anche la legalizzazione dell’aborto.

 

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Rimpasto Giunta Regione Puglia, è fumata...

Decisione rinviata sul rimpasto della giunta Emiliano. La riunione tra il...
- 22 Aprile 2024

Trapianti di polmone e pancreas nel...

L'attività trapiantologica nella Regione Puglia ha fatto segnare negli ultimi tre...
- 22 Aprile 2024

Il Bari 2023/24: una squadra “forte”...

La gara contro il Pisa, avrebbe dovuto rappresentare la partita della...
- 22 Aprile 2024

Bari, addio al proprietario del ristorante...

Giornata di lutto nel mondo della ristorazione barese per la morte...
- 22 Aprile 2024