SABATO, 15 GIUGNO 2024
73,886 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,886 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, proteste per il parco Maugeri: “Senza zone d’ombra e telecamere”

La denuncia di Fratelli d'Italia che ha compiuto un sopralluogo con l'associazione Fare Verde

Pubblicato da: redazione | Gio, 8 Giugno 2023 - 16:39
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

“Manca un impianto di videosorveglianza, non ci sono neanche i bagni e le zone d’ombra”. La denuncia è di Fratelli d’Italia che questa mattina ha compiuto un sopralluogo insieme all’associazione Fare Verde. “Su impulso dell’associazione Fare Verde – ha detto il consigliere comunale e  regionale Michele Picaro – Fratelli d’Italia si impegna nelle prossime settimane a predisporre una serie di interrogazioni per migliorare la fruibilità del parco nell’area ex gasometro di corso Mazzini a Bari”. Il parco, intitolato all’assessora comunale all’Ambiente scomparsa nel 2016, sorge su un’area contaminata a lungo dagli idrocarburi, posta poi al centro di un intervento di rigenerazione sostenibile che ha portato, qualche giorno fa, all’inaugurazione.

“Già il 21 aprile – ha continuato Picaro – ho presentato una interrogazione all’amministrazione comunale con la quale chiedevo lumi sulla bonifica dell’ultimo tratto dell’ex gasometro che, pare, essere ancora in corso. Sono passati più di 30 giorni per rispondere, come previsto da statuto, ma ancora una volta sono costretto a registrare la latenza da parte dell’amministrazione Decaro. Rappresenterò questa situazione all’Arpal, in qualità di consigliere regionale, e conseguentemente rappresenteremo alla comunità barese quali saranno i tempi e i modi con cui si bonificherà definitivamente l’area dell’ex gasometro”. Presenti anche il consigliere comunale Antonio Ciaula e altri rappresentanti di Fratelli d’Italia come Sergio Fanelli e Luca Bratta. “Qui oggi c’è la città con i tecnici che fanno emergere le problematiche di questo parco – ha detto Ciaula – ci sono istanze dei cittadini che bisogna prendere in considerazione. Questa amministrazione non fa che decurtare gli spazi verdi, ma dove crea gli spazi non ci mette alberi ma prato inglese”.

“All’interno del parco Maugeri – ha detto Bratta – ci sono tante criticità, non ci sono zone ombra, non ci sono bagni pubblici all’interno, non c’è un impianto videosorveglianza. Questa amministrazione sa solo tagliare i nastri nascondendo la polvere sotto il tappeto”.

“Fare Verde chiede al sindaco Decaro di fare piena luce sul completamento della bonifica che, in questa area, ci risulta non essere stata effettuata del tutto. E, qualora non sia stata completata, ci chiediamo perché inaugurare un’opera non ancora nelle condizioni di poter essere goduta appieno dai cittadini”, ha affermato invece il presidente di Fare Verde Bari, Paolo Scagliarini.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Turismo, dal fascino antico alla natura:...

Dalla natura al fascino antico, siamo nel cuore dell'Abruzzo, luogo in...
- 15 Giugno 2024

Bari, nell’ex Manifattura feci umane a...

Ci sono feci umane sulle saracinesche abbassate del mercato dell'Ex Manifattura....
- 15 Giugno 2024

Fine settimana dal sapore estivo ma...

Weekend di metà giugno dal sapore estivo, ma non per tutti....
- 15 Giugno 2024

Bancomat distrutto nella notte, paura a...

Il bancomat della banca Monte dei Paschi di Siena che si...
- 15 Giugno 2024