MERCOLEDì, 28 FEBBRAIO 2024
71,332 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
71,332 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, usura ed estorsione ad un imprenditore: due arresti della Gdf

Si tratta di soggetti legati a clan di spicco della criminalità barese, di cui uno operante sul territorio di Valenzano

Pubblicato da: redazione | Gio, 21 Settembre 2023 - 08:23

I Finanzieri del Nucleo Operativo Metropolitano di Bari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali (n. 2 arresti domiciliari) emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bari, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della locale Procura della Repubblica, nella quale sono stati riconosciuti gravi indizi di colpevolezza a carico di n. 2 soggetti, ritenuti responsabili dei reati di usura ed estorsione nei confronti di un imprenditore locale.

L’esecuzione del provvedimento cautelare costituisce l’epilogo di un’articolata attività di indagine svolta dalle Fiamme Gialle sotto l’egida dell’Ufficio del Pubblico Ministero che ha permesso di accertare le citate condotte illecite che portavano alla luce un complesso sistema di usura, che prevedeva dei prestiti in denaro con tassi d’interesse annui che oscillavano dal 40% al 90%, approfittando delle difficoltà economiche e dello stato di bisogno della vittima (accertamento compiuto nella fase delle indagini preliminari che necessita della successiva verifica processuale nel contraddittorio con la difesa).

Inoltre, nel corso dell’attività investigativa erano stati tratti in arresto altri 2 soggetti legati a clan di spicco della criminalità barese, di cui uno operante sul territorio di Valenzano, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e l’altro in quanto utilizzando dei documenti falsi si era sottratto ad un Ordine di consegna per l’esecuzione di Misura di sicurezza ex art. 659 c.2 c.p.p. emesso dalla Procura della Repubblica di Bari. La lotta ai fenomeni usurari ed estorsivi e di infiltrazione della criminalità nell’imprenditoria sana è imprescindibile per contrastare le forme di illegalità che minano il corretto funzionamento dell’economia, alterando la libera concorrenza di mercato.

Gli esiti della presente attività d’indagine rappresentano un’ulteriore testimonianza del costante impegno della Guardia di Finanza al contrasto di ogni forma di illecito ed a tutela della legalità.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, aumenta il ticket del Polipark:...

Aumenta il ticket per la sosta al Polipark. Lo rende noto...
- 28 Febbraio 2024

Inchiesta mafia a Bari, Sisto: “Giusto...

Prosegue la discussione in merito all'inchiesta "Cocdice interno" portata avanti dalla...
- 28 Febbraio 2024

Foggia, autista alla guida mentre beve...

È diventata virale l'immagine di un autista di autobus che, mentre...
- 28 Febbraio 2024

Interrogatori capi clan Bari, Parisi: “Già...

Ha risposto alle domande del gip il boss del quartiere Japigia...
- 28 Febbraio 2024