SABATO, 18 MAGGIO 2024
73,245 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,245 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

In Puglia torna la prevenzione di “Nonno ascoltami”: ecco dove

Appuntamento in piazza ogni domenica per "accendere i riflettori sull'importanza della salute uditiva"

Pubblicato da: redazione | Lun, 2 Ottobre 2023 - 19:36

Accendere i riflettori sull’importanza della salute uditiva. È questo l’obiettivo dell’evento “Nonno ascoltami”, una campagna di prevenzione organizzata in tutte le città d’Italia che farà tappa anche in Puglia, in particolare a Bari, Barletta, Monopoli, Altamura e Taranto.  L’evento è partito il 24 settembre e proseguirà con 5 appuntamenti consecutivi.

Un evento a cui fanno da sfondo i dati, lo spiega Udito Italia evidenziando che “stiamo assistendo a una ridistribuzione demografica senza precedenti, in cui entro il 2050 la proporzione di anziani tenderà a raddoppiare, passando dall’11% al 22% della popolazione totale. Nei prossimi 5 anni, per la prima volta nella storia dell’umanità, il numero di individui di età uguale o superiore a 65 anni supererà quello dei bambini al di sotto dei 5 anni. Gli anziani avranno un ruolo sempre più importante nella società ma soprattutto avranno voglia di essere protagonisti della vita sociale. Un anziano sano è fondamentale per la società, bisogna quindi favorirne il mantenimento dell’autosufficienza e della qualità di vita. E fondamentale in questo senso è l’udito, il cui ruolo nel mantenimento di una vitta attiva è troppo spesso sottovalutato. Ed è proprio l’obiettivo di Udito Italia, sensibilizzare i cittadini sull’importanza della salute uditiva”. Proprio per questo ogni anno la Onlus porta in giro per l’Italia la sua campagna di prevenzione più importante: “Nonno Ascoltami! – L’Ospedale in piazza”.

Per l’edizione 2023 in totale 5 domeniche, dal 24 settembre fino al 22 ottobre, una campagna sostenuta dall’Oms e dal Ministero della Salute, che si affida alla consolidata formula con medici specialisti, professionisti sanitari e volontari per una giornata a disposizione dei cittadini per aiutarli a conoscere meglio questo importante senso, l’udito. La Puglia come ogni anno aderisce con le sue piazze e quest’anno la campagna gode del patrocinio della Sezione Sanità di Confindustria Bari e Bat che ha apprezzato e incoraggiato l’impegno come partener tecnico dell’iniziativa di Istituto Acustico Maico, associato locale di Confindustria. Le tappe pugliesi di “Nonno Ascoltami! saranno presentate mercoledì 4 ottobre alle ore 11 presso la Sala Consiliare del Comune di Bari in Corso Vittorio Emanuele II Le città coinvolte nell’evento sono: Barletta (C.so Vittorio Emanuele), l’8 ottobre; Bari (piazza del Ferrarese), il 15 ottobre; Altamura (Piazza del Duomo), 22 ottobre; Monopoli (Piazza Vittorio Emanuele), 22 ottobre; Taranto (Piazza della Vittoria) 22 ottobre.

Alla conferenza stampa parteciperanno: Francesca Bottalico, assessore al Welfare, alla Città Inclusiva e Solidale del Comune di Bari; Antonio De Caro, presidente Anci; Annabella Cascione, presidente sezione “Sanità” Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani; Michele Barbara, direttore reparto di Otorinolaringoiatria Ospedale “Di Venere ”; Bari, Nicola Quaranta, direttore UO di Otorinolaringoiatria – Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi “Aldo Moro” Bari, Egidio Dalena, dirigente UOSD di Otorino nell’Ospedale “San Giacomo”; Monopoli, Giuseppe Campobasso, dirigente facente funzioni Uoc di Orl – Ospedale “E. Dimiccoli” , Barletta; Michele Raguso, dirigente UOSD di Otorino Ospedale della Murgia, Altamura; Fabio Carducci, direttore reparto di Otorinolaringoiatria Ospedale “Moscati ”, Taranto; Valentina Faricelli, presidente Udito Italia Onlus; Mauro Menzietti, fondatore Udito Italia Onlus; Antonio Lauriola, partner tecnico.

In Italia sono oltre 7 milioni le persone con problemi di udito, corrispondenti al 12,1% della popolazione, una persona su tre (tra gli over 65). Solo il 31% della popolazione ha effettuato un controllo dell’udito negli ultimi 5 anni, mentre il 54% non l’ha mai fatto. Solo il 25% di coloro che potrebbero averne beneficio usa l’apparecchio acustico, nonostante l’87% di chi ne fa uso, dichiari migliorata la propria qualità di vita. Al livello mondiale, l’Oms stima che circa il 5% della popolazione “convive” con una perdita uditiva e si prevede che circa una persona su quattro entro il 2050 sperimenterà una forma di diminuzione dell’udito (pari a quasi 2,5 miliardi di persone in tutto il mondo). “È per questo – spiega Valentina Faricelli, presidente di Udito Italia Onlus – che da quattordici siamo impegnati in campagne di informazione, educazione e responsabilizzazione dei cittadini per diffondere l’importanza della prevenzione dei disturbi uditivi, avvicinando la sanità alla gente” – evidenzia.

“Negli ultimi anni i disturbi uditivi sono in preoccupante aumento e il tema è ormai all’attenzione dei governi mondiali – aggiunge Mauro Menzietti, fondatore della Onlus -. L’Oms ha istituito un apposito organismo, a Ginevra, per monitorare e incoraggiare politiche attive di prevenzione e cura dei disturbi uditivi. Questo organismo è il World Hearing Forum di cui anche “Nonno Ascoltami! – Udito Italia Onlus” è membro” – conclude. La campagna gode del patrocinio del Ministero della Salute e della Presidenza del Consiglio dei Ministri e ha ottenuto il riconoscimento della Presidenza della Repubblica. Inoltre, Udito Italia diffonde ufficialmente in Italia le raccomandazioni dell’OMS in tema di salute uditiva ed è inserita, quale rappresentante italiano, nel comitato direttivo del World Hearing Forum, organo istituito all’interno dell’OMS e che riunisce i maggiori esperti mondiali di salute uditiva. Anche quest’anno si consolida la partnership con Croce Rossa, preziosa collaborazione per la corretta e sicura gestione dell’evento in piazza. Guida all’Udito e Nonno Express Computer, smartphone, app, social network: oggi anche per i nonni è sempre più importante essere in rete. I “digital volunteer” IBM durante le domeniche di Nonno Ascoltami! metteranno a disposizione la propria competenza per trasformare la tecnologia in un compagno utile ed affidabile per la terza età. Verrà distribuita la Guida all’Udito sia in versione cartacea che digitale, una serie di utilissimi consigli, per conoscere il proprio udito e mantenerlo in buona salute.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Caccia alla casa a Bari, quasi...

La domanda nelle grandi città a gennaio 2024 appare oggi concentrata...
- 18 Maggio 2024

Italia terza al mondo per vittime...

Con il 68% delle aziende vittime di ransomware, l'Italia è il...
- 18 Maggio 2024

Spettacoli circensi a Bari, Molfetta e...

Due nuovi debutti nazionali di produzioni di teatro ragazzi si accompagnano...
- 17 Maggio 2024

Pitbull azzanna 15enne e bimba di...

Un pitbull ha azzannato una ragazza di 15 anni prima e...
- 17 Maggio 2024