LUNEDì, 22 APRILE 2024
72,648 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
72,648 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Para Sup, la barese Angela Carbonara campionessa italiana

Ha trionfato al campionato italiano di categoria

Pubblicato da: redazione | Mar, 21 Novembre 2023 - 14:40

Sabato 18 e domenica 19 novembre a Ortigia (SR), si sono svolte la finale Campionato Italiano di categoria Sup race e il paddle board Ortigia Sup race VI edizione, organizzate dal Circolo della Vela Lakkios SSD e sotto l’egida della Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard – Settore Surfing, nelle quali si è contraddistinta l’atleta paralimpica del Cus Bari Angela Carbonara, tecnico di I livello con specializzazione in atleti di surf e sup con disabilità.

La cussina, con il numero 51, guidata dall’allenatore Mario Tagarelli della Sup Academy di Taranto, è arrivata prima nella gara locale e ha conquistato per il terzo anno consecutivo il titolo di campionessa italiana della categoria Para sup.

“Sono felicissima e orgogliosa di portare la mia medaglia di campionessa italiana para sup 2023 a Bari – ha commentato Angela Carbonara -. Per me ogni gara e ogni traguardo sono una vittoria e adesso che ho la mia squadra di Para sup al Cus Bari, lo sono di più, perché sento la responsabilità di dimostrare ai miei ragazzi, che gli allenamenti alla fine danno i risultati e che non dobbiamo fermarci di fronte alla disabilità se c’è l’ entusiasmo e la volontà di praticare uno sport che piace”.

Nelle splendide acque che costeggiano il famoso castello Maniace dell’isola di Ortigia, con una giornata di mare calmo con raffiche di vento forte, il percorso è stato impegnativo. La gara si è svolta in due giornate, sabato 18 c’è stata la “Tecnical” un percorso tecnico tra le boe di circa 2 km per gli atleti Para sup. Nella seconda giornata è stata affrontata la “Long distance”, su una lunghezza più breve per gli atleti diversamente abili, con acque mosse che hanno reso più emozionante la competizione.

“Sono state due belle giornate di gara, nelle quali abbiamo avuto modo di confrontarci in acque di vario tipo, sia calme che con qualche ondina che ci ha fatto impegnare di più ma allo stesso tempo ci ha divertito”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Puglia, il centrodestra presenta mozione di...

Il centrodestra alla Regione Puglia presenterà mozione di sfiducia nei confronti...
- 22 Aprile 2024

Bari, il Libertà soffocato dalle discariche...

Discariche a cielo aperto nel cuore del Libertà. A denunciarle i...
- 22 Aprile 2024

Tragedia ad Eboli, bimbo ucciso da...

Tragedia questa mattina ad Eboli. Un bimbo di appena 15 mesi...
- 22 Aprile 2024

Maltrattamenti e torture nel carcere minorile...

Un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 13 agenti della Polizia...
- 22 Aprile 2024