DOMENICA, 16 GIUGNO 2024
73,906 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,906 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, la denuncia di Forza Italia: “Degrado a due passi dal porto”

La denuncia contro il degrado del bastione di Santa Scolastica

Pubblicato da: redazione | Ven, 24 Maggio 2024 - 15:17
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Un monumento all’incuria. Viene definito così  l’area del bastione cinquecentesco di Santa Scolastica, che, insieme al vicino monastero medievale benedettino, ospita il Museo Archeologico, da poco riportato a nuova vita con una spesa di milioni di euro, e a pochi passi da uno dei siti archeologici più importanti di Bari e della Puglia. “Proprio qui – vice segretario cittadino del partito, Giuseppe Carrieri – in questo scrigno ricco di storia e cultura cittadina, va in scena uno spettacolo indecoroso: arredi urbani vandalizzati, rifiuti e oggetti di varia natura sparsi nell’area esterna e nel piccolo locale del bastione, originariamente chiuso da un vetro (frantumato dai vandali), poi sostituito con una grata, che evidentemente non ha scoraggiato ripetuti accessi abusivi. Un anno fa, infatti, questo spazio, ridotto a covo per tossicodipendenti, era già stato sgomberato dalla polizia locale e ripulito da rifiuti di ogni tipo.

Forza Italia Bari ha segnalato lo scempio alla Città Metropolitana di Bari. Il dirigente del Servizio Edilizia, patrimonio e locazioni dell’Ente ha constatato lo stato dei luoghi, rilevando anche nel vano ai piedi del bastione la presenza di vari effetti personali, appartenenti verosimilmente a uno o più senzatetto. Quindi ha informato Polizia locale, Amiu, sindaco, direttore generale e dirigente del servizio Beni culturali, e ha disposto lo sgombero del locale, la chiusura della porta di accesso e la rimozione di rifiuti di varia natura che ingombravano l’area. «Non si può abbandonare così uno dei posti più importanti culturalmente della città – ha protestato Carrieri -. Il luogo dove la nostra Città è nata, che ne testimonia le radici millenarie, è ridotto a un vespasiano, disseminato di arredi urbani rotti e vandalizzati, di immondizia e siringhe. Abbiamo chiesto che questo degrado cessi, che l’accesso esterno al piccolo vano del bastione sia murato e che, d’ora in poi, il sito sia tutelato e vigilato al meglio».

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

La Puglia in volo: ecco le...

Ventuno nuove rotte da e per la Puglia per l'estate 2024....
- 16 Giugno 2024

Vacanze? Non tutti si spostano da...

C’è chi resterà in Puglia (e chi ci tornerà in quanto...
- 16 Giugno 2024

I sette fatti più importanti a...

Prima gli exit poll e poi i risultati di Europee e...
- 16 Giugno 2024

In arrivo la quattordicesima, ecco come...

La quattordicesima arriverà tra la seconda metà di giugno e l'inizio...
- 15 Giugno 2024