Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – Ultimo fine settimana di prove per il XVII campionato invernale di vela d’altura Città di Bari. Le 30 imbarcazioni iscritte scenderanno in acqua, tutte insieme, sabato e domenica per le ultime due giornate di prove in calendario. Curiosità del fine settimana è che la classe libera sarà in acqua in entrambe le giornate. Sì, perché dopo l’annullamento della quarta giornata (due domeniche fa) per avviso di burrasca gli armatori della classe hanno chiesto, all’unanimità, al comitato dei circoli nautici baresi, organizzatore della manifestazione, di poter recuperare la prova persa.\r\n\r\n”Per noi è stata una piacevole sorpresa ricevere questa richiesta – commentano gli organizzatori – una cosa bella, quanto atipica per chi non è abituato ad andar per mare in regata e che ci fa davvero piacere, perché risponde esattamente alla logica e allo spirito con cui abbiamo deciso di creare la classe libera nel nostro campionato. Siamo davvero felici che questa richiesta sia arrivata dagli armatori che dimostrano un grande spirito sportivo e di divertimento in linea con quello che caratterizza la nostra manifestazione”. Intanto, le previsioni meteo che fino a ieri segnalavano grandi piogge adesso stanno cambiando. Per sabato è prevista sì una giornata perturbata, ma senza acquazzoni e solo con un po’ di pioggerellina e vento (per il momento) sui 12 nodi da greco. Anche per domenica il pericolo pioggia non è ancora archiviato, ma le probabilità iniziano a diminuire. Il vento invece dovrebbe variare e arrivare dai quadranti settentrionali con un’intensità intorno ai 10 nodi. Il lato su cui si regaterà sarà sempre il lungomare Sud di Bari. I percorsi saranno naturalmente decisi sul momento dal comitato di regata in base alle condizioni meteo: bastone o triangolo su boe fisse le due alternative possibili.\r\n\r\nE veniamo alle classifiche. Non si può dire se qualcuno sia in vantaggio o meno rispetto ad altri. Con le potenziali quattro prove in programma domani e dopodomani tutto potrebbe variare. Sia in virtù dei piazzamenti delle imbarcazioni, sia per la possibilità di effettuare ancora uno scarto. Se la classe altura ha già disputato sei prove, infatti, gliene bastano altre due (sulle 4 previste) per far scattare il secondo scarto. Stessa cosa dicasi per la minialtura dove con cinque prove già portate a casa è scattato il primo scatto e ne bastano altre tre (sempre sulle 4 previste) per attivare il secondo scarto. Motivo in più, questo, per tutti gli equipaggi, per concentrarsi e dare il massimo nel fine settimana alle porte.\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui