\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

BARI – Due isole ecologiche per promuovere la differenziata nel Polifunzionale della scuola di Medicina. Ad allestirle i ragazzi di Studenti Per. Si tratta di cestini per la plastica e l’alluminio, per carta, vetro e indifferenziato. “Ogni giorno, anche grazie all’estensione oraria da noi proposta e ottenuta oltre un anno fa – spiegano Carlo De Matteis, rappresentante in cda per la coalizione Up e Lucilla Crudele, presidente di Studenti per  – centinaia di studenti popolano questi spazi. Abbiamo deciso di agire per sviluppare una cultura virtuosa che stenta ancora paradossalmente a prendere piede, anche negli ospedali: d’accordo con il preside Gesualdo, che ha sostenuto dal principio l’idea, abbiamo realizzato “due isole che non c’erano” e delle quali si sentiva la mancanza. Ma non ci fermeremo qui – proseguono –  Medicina, con questo entusiasmo, con questa voglia di civiltà, deve essere il primo passo per il nostro Ateneo per passare alla differenziata al 100%. Siamo disposti a tutto, pur di cambiare volto al concetto di Università, che sempre meno deve essere un rapporto passivo fra l’ente e lo studente e deve invece essere partecipazione attiva, condivisione degli spazi, delle idee e dei principi”. 

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here