BARI – Sono 85 le persone che hanno trovato lavoro dopo 4 mesi dall’apertura del Job Center “Porta Futuro”. A raccontarlo è l’assessora alle Politiche del lavoro di Bari Paola Romano, che traccia un bilancio di quanto è stato fatto grazie alle politiche di orientamento al lavoro in città. Sono quasi 2300 le persone che si sono iscritte attraverso il sito del Job center che raccoglie le offerte di lavoro delle aziende. \r\nI settori dove c’è stata maggiore richiesta di personale sono l’informatica, la comunicazione e i servizi energetici. Sono stati in 235 a partecipare ai colloqui con le aziende, che in media richiedevano profili di persone con un’età al di sotto dei 45 anni. Quasi un terzo di loro ha quindi ottenuto un impiego.\r\nAttraverso il Job center inoltre sono stati attivati 400 tirocini, obiettivo previsto dal Cantiere di Cittadinanza, il piano del Comune di Bari per il reinserimento lavorativo dei soggetti a basso reddito. Inoltre nella sede di Porta Futuro sono stati organizzati 100 seminari per spiegare le possibilità offerte da Porta Futuro, le norme lavorative previste dal Jobs act e dal piano Garanzia Giovani per l’occupazione degli under 30. \r\n”Il Job center – racconta l’assessora Paola Romano – sta cercando di venire incontro anche alle esigenze delle 800 donne che hanno fatto richiesta di un posto di lavoro. Stiamo insistendo nel potenziare i servizi comunali che incrociano le politiche di conciliazione vita-lavoro in modo da favorire le donne che devono essere messe nelle condizioni di tornare a cercare lavoro”.\r\n

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here