Bari raccontata dal cinema, da Sordi a Monica Vitti la città sul grande schermo

In Polvere di Stelle compare una città diversa da quella di oggi, è il primo film che racconta nel profondo il capoluogo pugliese. Ma non l’unico. La Riffa, Lacapagira, Mio cognato, La nave dolce, Fratelli coltelli, Il passato è una terra straniera, Il capo dell’anno, Il viaggio della sposa, Bell’epoker, E la chiamano estate, sono solo alcune delle pellicole più famose

1211

BARI – “Ragazzi il teatro Petruzzelli”. qualche secondo di silenzio e poi l’inchino, non un inchino qualsiasi ma quello di un grande Alberto Sordi. “Che emozione”, esclama una straordinaria Monica Vitti. “A chi lo dici, il teatro più grande del mondo”, sospira ancora Sordi. E’ questa, senza ombra di dubbio, una delle scene più famose di Polvere di Stelle, il film commedia del 1973 scritto, diretto e interpretato da Alberto Sordi. L’attore e registra romano che ha amato più di qualsiasi altro il teatro Petruzzelli, tanto da omaggiarlo come nessuno probabilmente ha fatto mai. Chi non ricorda questo frammento del film ambientato nel 1943 e girato in una Bari già liberata dagli Alleati? In Polvere di Stelle compare una città diversa da quella di oggi, è il primo film che racconta nel profondo il capoluogo pugliese. Ma non l’unico. Bari, soprattutto negli ultimi due decenni, è stata spesso scelta da registi e case di produzione cinematografica come luogo ideale per ambientare i propri film: La Riffa, Lacapagira, Mio cognato, La nave dolce, Fratelli coltelli, Il passato è una terra straniera, Il capo dell’anno, Il viaggio della sposa, L’anima gemella, Bell’epoker, E la chiamano estate, Sotto gli occhi di tutti, sono solamente alcune pellicole che hanno Bari come sfondo o, in alcuni casi, protagonista assoluta. La Riffa è un film del 1991 di Francesco Laudadio ed è il film che segna l’esordio sul grande schermo di Monica Bellucci, all’epoca famosa come modella. E cosa dire del lungomare raccontato ne Il passato è una terra straniera di Daniele Vicari e tratto dall’omonimo romanzo di Gianrico Carofiglio? In Lacapagira di Alessandro Piva (film del 1999) si intravedono ancora i palazzi di Punta Perotti, ma anche un corso Sonnino sonnecchiante. In Fratelli Coltelli i vicoli di Bari Vecchia la fanno da padrone, assieme all’interpretazione del duo comico barese Toti e Tata e di una Simona Ventura in veste di attrice.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui