Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

BARI – Meno chilometri rispetto a quelli pagati. Nel 2013 e nel 2015 l’Amtab, a causa delle continue corse saltate, dei mezzi mancanti e del servizio “zoppicante”, si è trovata a coprire un numero di chilometri inferiore rispetto a quelli che i bus devono percorrere in 12 mesi. Nel 2013 la Regione ha riscontrato una differenza di 425mila e 899 chilometri in meno (da 10 milioni e 230 a 9 milioni e 804mila) che corrisponde a dover restituire 259mila euro. Nel 2015 la somma da restituire è pari a 198mila euro.\r\n\r\nLa normativa considera un margine di tolleranza pari al 3 per cento dei chilometri previsti: l’Amtab non ha rispettato neanche quel margine ed è per questo che si è trovata a dover mandare indietro, per tramite del Comune, parte dei finanziamenti ricevuti.\r\n\r\nTelecamere inattive\r\n\r\nL’ultima aggressione ad un autista sulla linea 16 ha risollevato il problema della sicurezza per dipendenti e passeggeri. Le telecamere promesse dal sindaco Antonio Decaro sono state installate, ma non ancora attivate. Si devono completare dei lavori sul sistema wifi nella sede dell’Amtab. Stanchi degli annunci i dipendenti. “Le telecamere? – denunciano – Le stiamo ancora aspettando e nel frattempo continuano le aggressioni e i teppisti scappano indisturbati”.\r\n\r\nLa nuova sede\r\n\r\nL’azienda ha avviato una ricerca di un immobile da prendere in locazione. L’ufficio di via Fornari è troppo piccolo per gestire le centinaia di pratiche quotidiane, dai pass per ztl e zsr agli abbonamenti per gli over 65. L’immobile dovrà essere nel rione Murat, non oltre 500 metri di distanza dalla stazione, dovrà estendersi per 100 metri quadri più altri 50 di deposito.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui