Dopo tanti anni a capo della sezione barese del sindacato dei lavoratori, oggi Pino Gesmundo è stato eletto segretario regionale della Cgil.\r\n\r\nAll’assemblea ha partecipato anche il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. Gesmundo succede a Gianni Forte, che ha guidato il sindacato dal 2008 fino allo scorso marzo, quando è stato eletto segretario generale dello Spi Cgil Puglia.\r\n\r\nDurante gli anni da segretario della Cgil Bari Gesmundo ha combattuto per diverse vertenze lavorative, come il salvataggio della fabbrica Bridgestone, il supporto ai dipendenti della Om e quelle relative alla grande distribuzione, come il Mercatone, la Coop e l’Ikea. Si è anche impegnato nelle battaglie per la stabilizzazione nei call-center e per la vertenza Petruzzelli.\r\n\r\n”E’necessario – ha dichiarato Gesmundo – attivare subito tutti gli interventi finanziati dai fondi europei, occorre dare risposte in termini occupazionali, aprire cantieri, cogliere tutte le opportunità”. In tal senso il preannunciato Piano straordinario per il Sud, ha visto ridurre le risorse rivenienti dal Fondo Sviluppo e Coesione. E’ giusto rivendicare come ha fatto Emiliano maggiori risorse per la nostre regione, ma ora occorre passare alla fase progettuale, concordare progetti che siano immediatamente cantierizzabili, che offrano lavoro stabile e di qualità”.\r\nHa poi fatto un sunto della situazione della Sanità in Puglia: “Occorre sviluppare politiche per la medicina preventiva, rendere funzionale la rete dell’emergenza ed urgenza, colmare la carenza di medici e operatori, attivare un’efficace rete di medicina territoriale, ridurre le liste di attesa per le malattie gravi, specie oncologiche, razionalizzare la spesa farmaceutica, temi questi su cui è in corso un serrato confronto con il governo regionale”.\r\n\r\nIn mattinata sono arrivati anche i complimenti del governatore della Regione Puglia Michele Emiliano. “Pino Gesmundo – sottolinea – nel proseguire il lavoro svolto da Gianni Forte, è atteso da importanti sfide nel mondo del lavoro: la battaglia per i diritti è tutt’altro che superata. La Puglia ha dinanzi grandi sfide come il futuro dell’Ilva, l’ambientalizzazione di tutti i siti industriali pericolosi per la salute pubblica, la riforma del piano dei rifiuti, la lotta al caporalato, l’applicazione del reddito di cittadinanza che disegna un nuovo welfare di inclusione sociale. La concertazione con la Cgil e gli altri sindacati per noi è fondamentale per affrontare queste sfide e realizzare il nostro programma di Governo”.\r\n\r\nNel primo pomeriggio anche il sindaco di Bari Antonio Decaro si è congratulato con Gesmundo per l’elezione. “Tanti sono gli impegni – ha dichiarato Decaro – che ci attendono, su cui dobbiamo confrontarci e programmare interventi sinergici. Tra questi ci sono le attività avviate con l’osservatorio metropolitano del lavoro a cui partecipano tutti gli attori del partenariato economico sociale, che si sta dimostrando un luogo utile dove lo scambio reciproco di conoscenze ed esperienze è la base per l’istruzione di politiche che possano avere ricadute positive sul fronte occupazionale”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here