Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – Lotta ai commercianti abusivi, aumento dei controlli anti terrorismo nell’area portuale e all’aeroporto e presidi delle forze dell’ordine sulle principali strade durante l’esodo dei vacanzieri nei fine settimana. Sono alcune delle decisioni prese durante il comitato per l’ordine e la sicurezza che si è svolto stamattina, 15 giugno, in prefettura. Una riunione presieduta dal prefetto Carmela Pagano e alla quale hanno partecipato i vertici delle forze dell’ordine e il sindaco di Bari, Antonio Decaro.\r\n\r\nControlli anti terrorismo\r\n\r\nIl porto di Bari resta l’osservato speciale nella lotta al terrorismo. Dallo scalo del capoluogo pugliese, nell’ultimo anno, sono passati jihadisti come, ad esempio, Salah, l’attentatore di Parigi catturato dopo una lunga latitanza. Tra giugno e settembre, inevitabilmente, si intensifica il numero dei viaggiatori e tra di loro potrebbe confondersi qualche terrorista. Per questo motivo verranno intensificati i controlli sia in entrata che in uscita e aumenterà anche il numero di agenti e militari.\r\n\r\nLotta agli abusivi\r\n\r\nDopo la festa di San Nicola, il Comune di Bari ha deciso di proseguire nella lotta ai commercianti abusivi. I vigili urbani, in particolare nei weekend, saranno affiancati da polizia, carabinieri e guardia di finanza per multare e allontanare gli abusivi che, puntualmente, ogni anno prendono possesso del lungomare e lo trasformano in una grande fornacella a cielo aperto.\r\n\r\nSicurezza sulle spiagge\r\n\r\nIn questi giorni partiranno i controlli della Capitaneria di porto, coadiuvata dalla polizia municipale, su tutta la costa cittadina, sia in mare sia sulle spiagge. Una particolare attenzione  ci sarà nei confronti di chi utilizza gli acquascooter e le piccole imbarcazioni per evitare situazioni di pericolo per i bagnanti. Saranno garantiti, ad esempio, soltanto gli accessi al mare adeguatamente segnalati e sorvegliati e ci saranno le verifiche per evitare che gli acquascooter siano troppi vicini alla costa.\r\n\r\nAzioni contro lo sfruttamento della prostituzione\r\n\r\nDurante il Comitato per l’ordine e la sicurezza è stato deciso che, a stretto giro, verrà convocato il tavolo “antitratta” con tutte le associazioni impegnate sul fronte per intensificare le attività di sostegno all’emersione del fenomeno dello sfruttamento della prostituzione. Le verifiche sono già partite e si stanno concentrando sul litorale a sud, tra Punta Perotti e San Giorgio, e nel rione Stanic. I controlli per ora sono bisettimanali, ma verranno aumentati. Le forze dell’ordine, durante il pattugliamento, saranno accompagnate dagli operatori delle associazioni antitratta che, in questo modo, avranno l’occasione di interloquire con le vittime di sfruttamento in maniera riservata, garantendo a chi è costretto a prostituirsi un modo sicuro per denunciare.\r\n\r\nPiano esodo estivo\r\n\r\nE’ stata decisa anche una maggior presenza delle pattuglie di polizia e carabinieri sulle strade più trafficate per evitare ingorghi e incidenti. Le verifiche saranno intensificate, in particolare, sulla statale 16 in direzione sud, e sulle strade che portano alla foresta di Mercadante nelle giornate del 6, 15 e 22 agosto, ritenute a maggior rischio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui