Giochi per bambini devastati dai vandali, piazza Europa sommersa da scritte e con attività chiuse, strade dissestate.

\r\n

Siamo al San Paolo dove il senso di “abbandono” è visibile ovunque.

\r\n

A cominciare dai giardini, nella maggior parte dei casi curati nel verde, ma attaccati dai vandali. Come ad esempio in via De Ribera dove delle giostrine restano solo pezzi e chiodi arrugginiti. Ci sono anche strutture fatiscenti, abbandonate,  diventate ricettacolo di rifiuti.

\r\n

\r\n

Piazza Europa, che doveva essere il fiore all’occhiello del quartiere, negli anni è ormai terra di vandali. Non tanto di giorno, ma di notte. Inutili i cartelli che invitano a non imbrattare i muri, pena pesanti sanzioni. Di scritte ce ne sono ovunque. Ma non solo: ci sono vetri rotti, locali chiusi, erbacce e una fontana dove l’acqua sembra marrone.

\r\n

\r\n

\r\nPoco più in là, a pochi metri dal centro fitness ci sono anche qui i giochi per i bambini: ricoperti da scritte, sporchi e inutilizzabili.\r\n\r\nE poi ci sono le aree circostanti, quelle vicino le scuole o lungo i binari, dove vandalismo e degrado regnano indisturbati.\r\n

Un capitolo a parte merita la zona chiamata “Nuova San Paolo”: qui più di 500 famiglie devono fare i conti con l’assenza delle istituzioni, i vandali, i teppisti, gli edifici abbandonati che diventano rifugio per senza tetto, i suoli pieni di erbacce dove, soprattutto in estate, scoppiano incendi dolosi. E l’amarezza di aver acquistato una casa in una zona che potrebbe essere sfruttata, considerata la sua posizione strategica, ma che al momento è solo abbandonata a se stessa e sopravvive grazie alla buona volontà dei residenti.
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here