Cabtutela.it
acipocket.it

È online sul sito istituzionale, a questo link, l’avviso relativo alla manifestazione di interesse che ha ad oggetto l’appalto per il “Servizio di accoglienza ed informazione turistica dell’ufficio IAT di piazza del Ferrarese” finalizzato a individuare, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, le ditte da invitare alla procedura negoziata (ai sensi dell’art. 36, comma 2 lett. B, e art. 216, comma 9 del decreto Legislativo n. 50/2016).\r\n\r\nIl servizio che si intende attivare è un servizio di front office, assistenza, informazione turistica e promozione del territorio, dei suoi attrattori e del suo life-style, rivolto a tutti gli ospiti che hanno scelto la Puglia, nonché alla comunità locale.\r\n\r\n“I numeri del turismo della prima metà dell’anno sono più che incoraggianti – commenta l’assessore Silvio Maselli – . Il 20% in più rispetto al 2015, certificato da Federalberghi, ci entusiasma e premia la nostra strategia, incoraggiandoci a fare sempre meglio. Lo abbiamo detto dall’inizio, occorreva una strategia in quattro tempi: 1) migliorare l’offerta culturale della città, grazie alla decisa accelerata ai cantieri e ai progetti di rilancio dei contenitori culturali 2) integrarla con la Bari guest card, il cui soggetto attuatore sta redigendo il progetto esecutivo per concludere  le forniture e il progetto di comunicazione della città entro 6 mesi 3) migliorare e coordinare i servizi turistici 4) comunicare e promuovere la nuova identità di Bari. Con questa gara siamo al punto 3), investiamo 90mila euro in tre anni per individuare un soggetto d’impresa, o un insieme di soggetti, capaci di erogare i consueti servizi di informazione e assistenza turistica, ma anche  di trasformare il nostro IAT in un vero ufficio che organizza turismo, che coordina i singoli operatori spesso capaci, ma dispersi e dunque non competitivi, e l’info point di piazza Moro di imminente apertura. Cerchiamo un soggetto che accompagni l’amministrazione a cogliere le opportunità di promuovere il capoluogo grazie alle innumerevoli iniziative che vi si svolgono, grazie anche al nostro impulso. Insomma lo IAT di Bari può e deve essere una vera Destination management organization (DMO), e ci auguriamo che rispondano al nostro avviso soggetti seri, appassionati, competenti. Subito dopo ci dedicheremo alla fase finale, quella che porterà Bari a dotarsi di un sistema d’identità, da veicolare in campagne dedicate, presso mercati turisticamente promettenti”.\r\n\r\nL’ufficio IAT di Bari centro avrà anche il compito di:\r\n

    \r\n

  • coadiuvare l’amministrazione comunale nella elaborazione di strategie e politiche dell’attrattività turistica nel capoluogo;
  • \r\n

  • coordinare le eventuali Destination Management Company (DMC) coinvolte nella realizzazione di campagne per attrarre e accogliere eventuali congressi e attività M.I.C.E. (Meetings, Incentives, Conventions e Exhibitions);
  • \r\n

  • coordinare l’Info Point di piazza Moro e gli eventuali altri punti informativo turistici che dovessero aprirsi in città in futuro.
  • \r\n

\r\nL’appalto, dell’importo complessivo di circa 74mila euro (iva esclusa), avrà la durata di tre anni a decorrere dalla data del verbale di consegna del servizio.\r\n\r\nL’aggiudicatario, inoltre, potrà svolgere presso l’ufficio IAT di piazza del Ferrarese attività di merchandising di prodotti tipici della terra di Bari ovvero di vendita di prodotti o servizi funzionali alla fruizione turistica, con ricavi di propria competenza.\r\n\r\nSono ammessi a partecipare alla procedura i soggetti di cui all’art. 45 del decreto Legislativo n. 50/2016, nonché gli operatori economici che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell’art. 48 del Decreto Legislativo n.50/2016.\r\n\r\nLe manifestazioni di interesse a partecipare alla gara dovranno essere inviate a mezzo raccomandata del servizio postale, o mediante agenzia di recapito autorizzata o consegnate a mano, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 dell’11 luglio 2016.\r\n\r\nPer informazioni e chiarimenti è possibile contattare gli uffici della ripartizione Cultura ai numeri 080.5773842.3843 email f.russo@comune.bari.it


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui