Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

BARI – “Dopo nove anni è finito il nostro calvario”. A parlare è Francesca Bucci, mamma di Mimmo, il leader della cover band di Vasco Rossi, “La Combriccola di Vasco” che la sera del 15 maggio del 2007 venne travolto da una Honda Hornet sul lungomare, all’altezza di piazza Eroi del Mare. Oggi è stata emessa la sentenza del procedimento civile sul risarcimento danni che l’assicurazione dovrà versare alla famiglia Bucci: 550mila euro.\r\n\r\n”Finalmente – racconta la mamma di Mimmo – leggerò sulla sentenza i nomi di chi ha ucciso mio figlio. A me dei soldi non importa nulla e nessuno mi ridarà mio figlio, ma almeno un po’ di giustizia è stata fatta”.\r\n\r\n”Con la sentenza di oggi – spiega l’avvocato della famiglia Bucci, Leonardo Sesta – si è chiuso il capitolo del procedimento civile, con il riconoscimento del risarcimento danni: 320 mila euro ai quali si aggiungono i 230mila euro che erano stati già riconosciuti dal giudice come provvisionale della somma a stralcio”. Per un totale quindi di 550mila euro.\r\n\r\nDal punto di vista penale, la seconda sezione della Corte d’Appello di Bari aveva assolto “per non aver commesso il fatto” Vito Nitti, 30 anni dall’accusa di omicidio colposo aggravato. È stato invece sospeso il procedimento a carico dell’altro imputato, il 27enne Vitantonio Abbrescia, che ha riportato gravi lesioni in seguito all’incidente ed è stato dichiarato incapace di stare in giudizio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui