Cabtutela.it
acipocket.it

Un ritorno, stavolta per pungere fino alla promozione in serie A. Era già dal primo giorno in ritiro a Bedollo (Tn) ma solo da oggi è ufficialmente un calciatore del Bari: l’attaccante Giuseppe De Luca ha firmato oggi con i pugliesi, anche se in precedenza aveva fatto sapere sui social che l’intesa mancava solo della vidimazione formale da parte della dirigenza orobica.\r\nL’accordo con l’Atalanta prevede che la Zanzara ritorni in Puglia (per il terzo anno di fila) con la formula del prestito con diritto di riscatto a favore del Bari.\r\nNegli ultimi due campionati di B con i biancorossi De Luca ha collezionato 72 presenze e 15 gol.\r\n\r\nLe motivazioni della Zanzara: “Mi piacciono le sfide”\r\n\r\n”Non era una decisione facile da prendere considerato che le ultime due stagioni non state entusiasmanti dal mio punto di vista, ma le sfide mi piacciono”: così l’attaccante Giuseppe De Luca, gia’ in ritiro a Bedollo dall’inizio della fase precampionato.\r\n\r\n”Torno a Bari – spiega la punta – per tre motivi principali: un gruppo di lavoro fantastico, una splendida tifoseria da serie A e la presenza del direttore Sogliano, con il quale ci siamo capiti subito. E’ stato facile chiudere l’accordo. Ripartiamo da zero”.\r\n\r\nLa concorrenza in attacco\r\n\r\nIl club tratta altri bomber, su tutti l’ex Lecce Cacia, ma De Luca non si scompone: “Giocare in coppia con Maniero? Possiamo fare bene. Se poi arriva qualche altro giocatore per l’attacco non puo’ che farci piacere. Più ci rinforziamo meglio è per tutti considerato anche la durata del campionato cadetto”.\r\n\r\nIl modulo di Stellone con due punte\r\n\r\nDi sicuro il modulo 4-4-2 esalta le doti tecniche della ‘Zanzara’: “Questo schemi mi diverte, perché ti porta a vedere di più la porta. Avevo giocato a ridosso della punta già nel Varese con Sannino e nell’Atalanta di Colantuono. Mi permette di attaccare maggiormente gli spazi e non dare punti di riferimento”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui