Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Se un po’ di tempo fa aveste chiesto “Si può fare?” al ragazzo che inventò la locandina del Coachellamare, riedizione ironica in salsa nostrana del famoso mega concerto in California, probabilmente avrebbe riso. Invece tra poche ore il Cellamare music festival – il nuovo nome che ha assunto l’evento, dopo la richieste ufficiali degli organizzatori del Coachella per evitare fraintendimenti tra i visitatori – sarà realtà.

\r\n

Già dalle 16.40 sul palco montato nel borgo pugliese si esibiranno le prime band locali. In totale sono 100, suddivise in tre giorni di concerti, dal 26 al 28 agosto. Tra i nomi di spicco ci sono Diodato e Renzo Rubino, ma non mancano anche musicisti indipendenti come i Nidi d’Arac, Fabryka e Molla – che si esibiranno stasera -, Leland Did It, La Municipàl e Moustache Prawn – in scena domani -, U’ Papun, Camillorè e Una – che domenica saranno sul palco.

\r\n

Sabato la musica continuerà fino alle 6 del mattino, con il concerto all’alba di Homelette e del pianista Massimo Carrieri in piazza Don Bosco. Previsti anche stand dedicati all’enogastronomia, allo street food locale, all’arte e all’artigianato, per un evento che non vuole solo presentare musica.

\r\n

Qui tutto sembra parlare pugliese ed ammiccare alla cultura giovanile di queste terre. Ad esempio i due palchi che ospiteranno le esibizioni si chiamano #Gina e #Giovanni, i nomi dei due sposini di Cellamare resi famosi da un video su Youtube. Ed è proprio il mondo di internet al centro dei seminari, detti “extra stage”, che si terranno oggi e domani in piazza Don Bosco alle 15. Tra gli argomenti trattati c’è il crowdfunding: una scelta obbligata per un evento che da post ironico su Facebook si è trasformato in realtà grazie ai 27mila euro racimolati con questo strumento. Una campagna di crowdfunding che gli stessi organizzatori definiscono “la più grande raccolta per un festival musicale in Italia di tutti i tempi”. A discuterne saranno Stefano Speranza, responsabile della campagna del Cellamare, Claudio Giannoccaro, art director dell’evento e Fabio Zaffagnini di Rockin’1000, collegato in video-conferenza. Modera Ludovico Fontana. Stasera invece Gigi Fasanella, Francesco Notarangelo e Paolo del Vitto spiegheranno come aprire un’etichetta discografica in Puglia. Modera Giordano Sangiorgi del Mei – Meeting etichette indipendenti-.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui