Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Approvata la mozione in consiglio regionale per l’esposizione del crocifisso nell’aula dove si tengono le assemblee dell’organo legislativo. Esulta il promotore Domenico Damascelli di Forza Italia, polemizza con la decisione il deputato Pd Dario Ginefra, richiamando l’ideologia “laicista”.\r\n\r\nPer il forzista Damascelli “il Crocifisso è metafora universale dei valori di libertà, uguaglianza, tolleranza e rispetto per la Persona” e votando l’esposizione del simbolo cristiano “la politica riconosce la preminenza di valori alti, vincolanti, in cui il mondo civile si ritrova, a prescindere da ogni confessionalismo. Il Cristianesimo  è innegabilmente parte della storia, del pensiero e della tradizione italiana ed europea”. Il consigliere elogia anche la laicità “positiva”, “per citare Benedetto XVI: lontana tanto da ogni anacronistica deviazione confessionale, quanto da un laicismo di stampo sterilmente anti-cristiano e anti-clericale”.\r\n\r\nLa replica di Ginefra\r\n\r\nIl deputato Pd Dario Ginefra non condivide il provvedimento: “Con tutto il rispetto per l’Assemblea regionale della mia Regione, mi permetto di non condividere la scelta di esporre il crocifisso nell’aula consiliare. La Puglia è da sempre terra di accoglienza e di confronto interreligioso e le istituzioni dovrebbero essere laiche”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui