Cabtutela.it
acipocket.it

Arte e beneficenza a braccetto per la ricerca contro le malattie genetiche rare. Questa mattina l’organizzazione del festival letterario Il Libro Possibile ha annunciato che la mostra “Giorgio de Chirico – Ritorno al castello”, ospitata nel castello di Conversano, verrà prorogata fino al 20 novembre e tutti gli incassi ottenuti nel periodo di proroga saranno devoluti a Bnl per Telethon.\r\n\r\nPer 20 giorni quindi – la mostra doveva concludersi il primo novembre – anche l’iniziativa dell’associazione culturale Artes darà una mano alla ricerca della Fondazione Telethon, che fin dalla prima maratona televisiva negli anni ’90 ha finanziato progetti di ricerca a favore delle tante persone affette da malattie ancora oggi definite “incurabili”. I visitatori potranno così al contempo visionare le opere del maestro avanguardista in mostra – 27 dipinti, 10 litografie, 8 disegni ed acquarelli e 5 sculture – e far del bene.\r\n\r\n“La sinergia con Bnl per Telethon – ha spiegato la direttrice artistica del Libro Possibile Rosella Santoro – nasce dall’interesse verso la ricerca. Questo dimostra che l’arte, non solo come bellezza, può dare un contributo significativo a migliorare la vita delle persone”.\r\n\r\n“L’arte, proprio come la ricerca scientifica, parte da un’intuizione, da un’idea nuova che si sviluppa poi attraverso la tecnica, lo studio, il talento. – ha dichiarato Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon -. E se pensiamo al talento di un artista come de Chirico, le cui opere sono oggetto di questa mostra, non possiamo non pensare al talento dei ricercatori Telethon che ogni giorno si impegna per offrire risposte ai pazienti, per garantire loro il miglioramento della qualità della vita e la possibilità di una cura”.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui