Cabtutela.it

Il Tribunale di Bari ha assolto “perché il fatto non sussiste” l’autista dell’Amtab, Giuseppe Brandonisio, che fu accusato di aver provocato l’incidente stradale in cui perse la vita la 20enne Giulia Lupi nel novembre del 2013. Secondo il giudice, la ragazza non indossava la cintura di sicurezza, per questo motivo l’impatto le fu fatale. Secondo la ricostruzione fatta dalla Procura, l’autista stava guidando su via Fanelli e mentre effettuava una svolta a sinistra si scontrò con l’auto guidata dalla giovanissima ragazza. Per il Tribunale sono state determinanti due fatti: il mancato allacciamento della cintura di sicurezza e una velocità troppo sostenuta da parte della ragazza. Inoltre, l’asfalto era bagnato in quanto aveva piovutoi


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui